Janas

Trasporti navali: fine convenzione tratte Sardegna-Continente

Da lunedì prossimo, 6 tratte, da e per la Sardegna, senza convenzione statale. Allarme di Confartigianato Trasporti: nessuna certezza per il futuro.

trasporti, tratte sardegna-continente

Da lunedì 1 marzo, gli autotrasportatori e i passeggeri sardi potrebbero rimanere a terra e dover cercare altre soluzioni. In particolare, queso riguarda chi, per i trasferimenti, utilizza abitualmente le rotte Civitavecchia-Cagliari, Cagliari-Palermo, Cagliari-Napoli, Cagliari-Arbatax-Civitavecchia, Olbia-Civitavecchia e Porto Torres-Genova.

Domenica notte, infatti, scadrà la convenzione con lo Stato che, a titolo oneroso, impegnava le Compagnie Navali alla copertura di quelle tratte.

Confcommercio: i sardi esposti all’incertezza

L’allarme lo lancia Confartigianato Trasporti Sardegna, preoccupata per l’incertezza alla quale saranno obbligate le imprese dell’autotrasporto e tutti i cittadini sardi.

Al momento, nulla si sa sui costi che potrebbero venir applicati da chi coprirà quei collegamenti e sulle spese che le aziende dovranno affrontare.

La prova di quanto potrà accadere da lunedì in poi, viene dalla simulazione delle prenotazioni che l’associazione artigiana ha provato a fare per le partenze a partire dalla settimana prossima per un mezzo furgonato. Per la Cagliari-Civitavecchia la compagnia Tirrenia “suggerisce” un Porto Torres- Genova o una riprenotazione dal 27 maggio prossimo. Per un Cagliari-Palermo, sempre con un furgone, non ci sono alternative neanche nei mesi prossimi.

Il commento del presidente Mellino

“A questo punto, nessuno avrà la certezza se una nave salperà o meno per i porti del Continente”, commenta Giovanni Antonio Mellino, Presidente di Confartigianato Trasporti Sardegna.

“Nessun autotrasportatore avrà la certezza di quale tariffa applicare per un viaggio che, per esempio, dalla nostra Isola dovrà portare le merci nel centro-sud Italia. Infatti, le Compagnie di navigazione, se non riterranno vantaggioso coprire quelle tratte, potrebbero lasciarle totalmente scoperte”, continua Mellino.

“D’ora in poi, in modo del tutto legittimo essendo delle imprese commerciali, le Società di Navigazione potranno scegliere di viaggiare, o meno, secondo le loro convenienze economiche e secondo la percentuale di riempimento. Non saranno più legate da alcun vincolo statale”.

About Fabio Allegra

Fabio Allegra
Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cagliari. Non apprezzo il maestrale.

Controlla anche

artigianato ceramiche vaso0

Gli artigiani galluresi plaudono alla nuova Provincia

C’è entusiasmo tra i dirigenti e le imprese artigiane di Confartigianato Gallura per la ricostituzione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *