Janas
parità di genere contratti
legs with gender symbol on asphalt gender concept flia.jpeg

Close the Gap: parità di genere tra i temi contrattuali

Per quanto riguarda l’attività interna e sindacale, anticipo che abbiamo dato la nostra disponibilità alle organizzazioni sindacali, in vista anche del rinnovo del contratto nazionale di lavoro che ci sarà nei prossimi mesi, di mettere il tema delle differenze e della parità di genere come uno dei temi da inserire tra gli argomenti contrattuali

Così Marco Pedroni, presidente Coop Italia e Ancc-Coop, in occasione in occasione della presentazione della nuova campagna di Coop sulla parità di genere “Close the Gap- riduciamo le differenze.

Tra le prime azioni l’adesione alla petizione “Stop Tampon Tax! Il ciclo non è un lusso” promossa dall’associazione “Onde Rosa” per tagliare l’Iva sugli assorbenti. Dal 6 al 13 marzo tutti gli assorbenti saranno venduti come se l’aliquota Iva fosse ridotta al 4%. In più una special edition degli assorbenti “Vivi Verde Coop”. Un atto simbolico ma concreto perché la disuguaglianza inizia anche dalle piccole differenze.

L’Italia quasi ultima in parità di genere

Secondo il Global Gender Gap Index sui temi dell’equità di genere il nostro Paese figura al 76esimo posto tra i 153 censiti e al 17esimo sui 20 dell’Europa Occidentale (peggio di noi solo Grecia, Malta e Cipro). La pandemia ha solo aggravato una situazione già di per sé non invidiabile. L’ultimo dato Istat riferisce che dei 101.000 posti di lavoro persi a dicembre scorso 99.000 erano femminili. Lo stesso smartworking visto dal lato delle donne ha in molti casi contribuito ad aumentare il loro carico di lavoro. Non è certo un caso se la parità di genere figura tra i 17 obiettivi dell’Agenda 2030 Onu per assicurare al Pianeta uno sviluppo sostenibile.

Coop è un grande datore di lavoro femminile (il 70% dei suoi 55.000 dipendenti è donna). Inoltre è che una organizzazione di soci dove sono donne più della metà dei soci attivi sui territori. Coop ha deciso di dar vita a “Close the Gap- riduciamo le differenze”, una campagna fatta di azioni e impegni concreti, avviando progetti interni, coinvolgendo i fornitori di prodotto a marchio e lanciando una call to action a vantaggio di soci e consumatori. Nessuna pretesa di risolvere un problema che necessita di molti diversi interventi e che non può essere solo affidato alle singole imprese, ma è la volontà di fare la propria parte che anima Coop.

About Giulia D'Agostino

Giulia D'Agostino
Amante dei libri e delle serie tv. Appassionata di arte. Cresciuta a pane e Fabrizio de Andrè.

Controlla anche

accesso al credito giovani agricoltori

L’accesso al credito in agricoltura ai giovani sardi

L’accesso al credito è uno degli argomenti centrali nella vita di una impresa. A maggior …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *