Janas
malattie

Malattie rare, Cagliari entra in progetto internazionale

Malattie rare: Cagliari entra nel progetto internazionale. Composto un team dell’Università. L’obbiettivo è quello di sviluppare nuovi farmaci per la lotta alla miopatia Gne. 

 
Un team dell’Università di Cagliari partecipa al progetto europeo “ProDGNE”, sulle malattie rare, insieme a gruppi di ricerca scientifica di importanti università europee. Tra le quali: Lisbona, Halle-Wittenberg, Cardiff. Inoltre collaborao con l’ospedale pediatrico di Ottawa e l’associazione di pazienti “Gli Equilibristi HIBM”.
Il progetto di ricerca, della durata di tre anni, ha l’obiettivo di sviluppare nuovi farmaci, sicuri ed efficaci per il trattamento della miopatia GNE.
 
Si tratta di una malattia genetica rara che esordisce nella prima età adulta e che determina una progressiva degenerazione dell’apparato muscolare. Una patologia che colpisce circa sei soggetti su un milione di persone in tutto il mondo. In Italia ha fatto registrare circa 50 casi.
Il team guidato da Pierluigi Caboni, coordinatore del corso di Scienze Tossicologiche e controllo di qualità al Dipartimento di Scienze della Vita e dell’ambiente, e Luigi Atzori, docente di Patologia clinica al Dipartimento di Scienze mediche. Lo studio si concentrerà soprattutto sull’individuazione di biomarcatori in grado di valutare la severità della malattia e l’efficacia dei farmaci sviluppati grazie a questo progetto di ricerca scientifica.
 
In questo contesto Michela Onali, responsabile del progetto per l’associazione “Gli Equilibristi HIBM” afferma che “ProDGNE nasce dall’iniziativa del paziente e ha l’obiettivo di integrare i progressi scientifici e tecnologici con l’effettivo coinvolgimento attivo del paziente come promotore e co-creatore della ricerca in tutte le fasi di R&S (ricerca e sviluppo) del farmaco”.

About Andrea Ennas

Andrea Ennas
Sono un giovane ventenne appassionato di sport, musica e cinema.

Controlla anche

coronavirus 5739918 1920

Screening di massa contro il Covid, tappa a Cagliari

Lo screening Sardi e sicuri contro il Covid arriva anche nel sud dell’Isola. Il prossimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *