Janas
barbero giap appro 4
barbero giap appro 4

Giappone, oltre un anno di eventi su Dante

Gli studiosi giapponesi rivolgono la loro attenzione sulla letteratura italiana. Tantissime iniziative ed eventi dedicati alla figura di Dante Alighieri

La storia

La fortuna di D. in G. ha inizio con l’avvento dell’era Meiji (1868 – 1912), allorché le illuminate riforme promosse dal governo imperiale aprirono il paese alla cultura occidentale. Gli studiosi giapponesi cominciarono a interessarsi alle letterature straniere e quindi anche a quella italiana. I primi studenti giapponesi inviati all’estero, soprattutto nei paesi anglosassoni e in Germania, ebbero infatti modo di leggere in versioni inglesi o tedesche i capolavori della nostra letteratura. Infine rivolsero la loro attenzione all’opera del più grande dei nostri poeti.

Gli accordi tra Italia e Giappone

L’Ambasciata d’Italia in Giappone; in raccordo con gli Istituti Italiani di Cultura di Tokyo e Osaka; il Consolato Generale a Osaka ed ENIT ha messo in calendario, per tutto il 2021, oltre venticinque tra iniziative ed eventi dedicati alla figura di Dante Alighieri, nell’anno del 700/esimo anniversario dalla sua morte. 

Giorgio Starace

“Per celebrare in Giappone la figura del padre della lingua italiana abbiamo inteso mettere a sistema il meglio della nostra offerta culturale con la fitta rete di scuole. Tra queste anche università e media giapponesi, certi di raggiungere il grande pubblico locale”, ha spiegato Giorgio Starace, Ambasciatore d’Italia a Tokyo. L’audiolibro su Dante realizzato dalla Farnesina, “Dalla Selva Oscura al Paradiso”, sarà così condiviso con centinaia di istituti scolastici, atenei e scuole di lingua. Tra le iniziative mediatiche sono allo studio collaborazioni con radio e testate locali. 

Webinar

L’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo promuoverà inoltre a settembre una tre giorni di studi danteschi. Inoltre il prossimo 27 marzo, un webinar in collaborazione con il professor Alessandro Barbero dal titolo “Dante: l’uomo e la sua epoca”. Per promuovere un innovativo connubio con le arti tradizionali giapponesi, sono infine in programma rappresentazioni di spettacoli dal vivo (danza e teatro Kabuki) a tema dantesco.

page2image352872176

page2image352872176

About Maria Francesca Canu

Maria Francesca Canu
Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

ragazzo

Pandemia: in Giappone aumentati i suicidi. Schizzati in alto soprattutto quelli femminili

I dati rilasciati dal Ministero della salute nipponico mostrano una crescita di suicidi dopo dieci …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *