Janas
accademia perduta
auditorium 2584269 960 720

Accademia Perduta: produzioni teatrali in streaming

Accademia Perduta/Romagna Teatri: 4 produzioni di Teatro per Ragazzi in live streaming

Il Centro di Produzione Accademia Perduta – Romagna Teatri presenta quattro delle sue nuove creazioni di Teatro Ragazzi. Sono rappresentate in live streaming sul palcoscenico de Il Piccolo di Forlì dal 4 marzo al 12 aprile 2021.

Come noto, al Teatro Il Piccolo è nata, si è sviluppata e continua a crescere l’attività artistica e creativa; quest’ultima dedicata ai Ragazzi del Centro di Produzione diretto da Claudio Casadio e Ruggero Sintoni. Si tratta di un’attività imponente che, con ininterrotti sostegno e collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Forlì, ha imposto la sala di via Cerchia come la più importante realtà teatrale “Stabile” per le giovani generazioni in Romagna.

Dal 1982, la Direzione Artistica è stata affidata ad Accademia Perduta/Romagna Teatri. Si tratta della Compagnia che ha eletto Il Piccolo quale propria residenza artistica (oltre che sede legale). Inoltre ha ideato, costruito, provato e debuttato con le proprie produzioni. “Testandone” i risultati sul giovane pubblico romagnolo prima di portare le stesse nei più importanti Teatri d’Italia, Europa e Festival internazionali.

La presentazione delle nuove creazioni

Naturale, dunque, che anche in questo momento di sospensione delle rappresentazioni dal vivo, Accademia Perduta abbia scelto il palcoscenico forlivese per presentare in anteprima al suo pubblico alcune delle nuove creazioni, utilizzando le possibilità e gli strumenti offerti dal web. Una modalità che ovviamente non sostituisce – come potrebbe? – l’unicità esperienziale dello spettacolo dal vivo, ma che, in attesa di riprendere il lavoro artistico “su campo”, permette di coltivare il dialogo e il rapporto con il pubblico, in questo caso quello dei più giovani, offrendo importantissime occasioni di formazione e divertimento attraverso le arti sceniche.

Gli spettacoli in programma coinvolgono sia il nucleo artistico storico della Compagnia sia alcune giovani formazioni che Accademia Perduta sostiene e, per la natura accessibile a tutti i livelli del linguaggio delle fiabe, il loro raggio di attenzione interessa il pubblico della prima infanzia come quello di ogni età. Lo studio di queste nuove creazioni è partito sia da idee originali che da riferimenti letterari e si è evoluto in spettacoli che portano sul palcoscenico tutti quegli elementi che da sempre definiscono la poetica di Accademia Perduta: magia, poesia, fantasia, colore, musica, ritmo, potere immaginifico della parola. Espressioni culturalmente forti, esteticamente raffinate e universalmente apprezzabili.

Primo spettacolo

Il primo debutto sarà La storia della terra (e come starci sopra), il nuovo spettacolo di Danilo Conti della compagnia Tanti Cosi Progetti, seguito da Naso d’Argento della giovane formazione Progetto g.g., una fiaba della tradizione popolare raccolta da Italo Calvino in Fiabe italiane. Sarà poi la volta della nuova regia di Claudio Casadio: Il lungo viaggio del coniglio Edoardo, spettacolo liberamente tratto da Lo straordinario viaggio di Edward Tulane di Kate Di Camillo, interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola. La quarta e ultima nuova produzione in programma sarà Barbablù, narrazione con musiche dal vivo della celebre storia di Charles Perrault, proposta da Marco Cantori della compagnia Teatro Perdavvero.

Gli spettacoli andranno in scena sia in orario mattutino per le Scuole che la domenica pomeriggio per le famiglie; la partecipazione è gratuita e avverrà tramite piattaforma Google Meet.

Giovedì 4 e venerdì 5 marzo alle ore 10. Domenica 7 marzo alle ore 17:
LA STORIA DELLA TERRA (e come starci sopra)
con Danilo Conti – compagnia TCP Tanti Cosi Progetti
produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri

Danilo Conti presenta un nuovo spettacolo ispirato alla geostoria. Il dott. Nikopol, valente astronomo, e Mr Wendall, un piccolo gorilla, restituiranno al pubblico, con l’utilizzo di oggetti, visioni e di un dialogo scoppiettante, l’avventura del nostro pianeta, la Terra, nel cosmo e in relazione con noi esseri umani.

I personaggi


Mr Wendall, simbolico progenitore del genere umano, affianca il dott. Nikopol, in modo provocatorio, grottesco, divertente.
Mr Wendall è un piccolo gorilla, figlio di Amy Buongorilla e di Copito de Nieve.

Mamma Amy, da tempo ritornata alla vita selvaggia aveva imparato ad esprimersi con il linguaggio dei segni e, attraverso apparecchiature elettroniche, i segni che componeva si trasformavano in suoni. Sapeva inoltre disegnare e a volte i suoi disegni rappresentavano i suoi sogni. Copito de Nieve era un gorilla albino, unico della sua specie, ospitato nello zoo di Barcellona dove era molto famoso, una vera star.

Taciturno e introverso, Copito passava molto tempo vicino, se non aggrappato a un grosso copertone da camion che, appeso a una corda, fungeva da altalena.


Mr Wendall ha ereditato dalla madre Amy un carattere estroverso e comunicativo che dimostra una perspicace intelligenza, anche se a volte questa si manifesta in modo un po’ provocatorio. Dal padre Copito il modo un po’ brusco, giocherellone, a volte meditabondo.


Il dott. Nikopol è famoso per aver individuato e descritto la Super Nova che ha chiamato Skuhola, di cui si supponeva l’esistenza, ma che per la sua precaria e mutabile collocazione nel cosmo, nessuno aveva mai rintracciato.

About Elena Mameli

Elena Mameli
Mi chiamo Elena, sono una ragazza di 22 anni e vivo a Sardara. Frequento l'indirizzo storico artistico della facoltà di beni culturali e spettacolo.

Controlla anche

il nuovo lampadario

Forlì, dal Fabbri il “grido di dolore”: “I teatri sono luoghi sicuri”

Al Teatro Fabbri il sindaco Zattini, l’assessore alla Cultura Melandri e il condirettore del Teatro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *