Janas
iStock 1214272783 e1606307812521
iStock 1214272783 e1606307812521

Covid: il nuovo vaccino spray

Nebulizzato o in pillole, con virus inattivato o a DNA: il vaccino non sarà l’unica arma, arriva lo spray anti-covid, la sperimentazione in fase di sviluppo

Spray anti-covid in fase di sviluppo

Con la seconda ondata di coronavirus che continua a galoppare in tutto il globo i vaccini, tra cui uno spray anti-covid in fase di sviluppo. Quest’ultimo sembrerebbe l’unica speranza per la ripresa delle normali attività sociali.

La molecola artificiale

Il vaccino non sarà l’unica arma che avremo a disposizione, sono infatti moltissimi i medicinali anti-covid che vengono studiati dai principali istituti di ricerca del mondo. Una delle possibili alternative al vaccino classico potrebbe essere uno spray nasale anti-covid che grazie ad una molecola artificiale riesce ad inibire il Covid-19 sul nascere.

La fase di sperimentazione

Questa importante scoperta è stata fatta dagli esperiti dell’Università di Pittsburgh negli Stati Uniti e potrebbe essere disponibile già dal prossimo anno. Questo spray, già in fase di sperimentazione animale, riuscirebbe ad attivare il sistema immunitario dell’organismo grazie ad una molecola artificiale che interagisce con le cellule della cavità nasale.

Il funzionamento

Nello studio un gruppo di furetti ha ricevuto due dosi di una soluzione spray nasale. Secondo i i risultati del team lo spray applicato il giorno prima dell’esposizione al coronavirus ha inibito la replicazione la replicazione del virus nel naso e nella gola del 96%. I risultati dimostrano che questo riduce il rischio di infezione e le probabilità di trasmissione.

La ricerca

Questa ricerca molto importante potrebbe quindi fornire una formidabile arma contro il contagio; ma non bisogna immaginarsi un futuro in cui tutti gireremo con lo spray anti-covid in tasca, poiché se rilasciato sarà comunque un farmaco estremamente potente. Questo potrà essere somministrato unicamente sotto supervisione medica.

Sicurezza della molecola

Inoltre a questo studio mancano ancora i test tossicologici e quelli sugli esseri umani per capire se la molecola sia sicura, efficace e non nociva. Se questo farmaco dovesse arrivare alla commercializzazione i primi a poterne avere accesso saranno le persone più fragili ed esposte al contagio e chi per ragioni di salute non si sarà potuto sottoporre ai vaccini anti-covid o per i quali il vaccino non ha avuto effetto.

About Maria Francesca Canu

Maria Francesca Canu
Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

142116118.jpgfdetail 558h720w1280pfhw58f8a25

Dinamo dopo ko a Treviso Pozzecco guarda oltre

Basket: la Dinamo Sassari verso la forma migliore, mercoledì la sfida con Milano. Tra infortuni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *