Alexa Unica Radio
172918632 7b102b11 dccf 450b 8d88 e6f2136645fe
172918632 7b102b11 dccf 450b 8d88 e6f2136645fe

Neanderthal: un mini-cervello dal gene preistorico

Un cervello in miniatura coltivato in laboratorio. La variante di un gene dei Neanderthal aiuta a capire come sia avvenuta la separazione con i Sapiens

Lo sviluppo e la ricerca

La ricerca contribuisce a dare il via allo sviluppo cerebrale e dell’uomo moderno. La ricerca è pubblicata sulla rivista Science dal gruppo dell’Università della California a San Diego coordinato da Cleber Trujillo e Alysson Muotri.

Una variante del gene Nova1 dei Neanderthal

Gli autori della ricerca hanno studiato, in particolare, una variante del gene Nova1 dei Neanderthal. Un gene arcaico che gioca un ruolo chiave nello sviluppo cerebrale. Lo hanno isolato e, utilizzando la tecnica da Nobel del taglia e incolla il Dna (Crispr-Cas9), lo hanno introdotto in cellule staminali umane che in laboratorio hanno poi fatto sviluppare in una riproduzione in miniatura (organoide) della corteccia cerebrale.

Neanderthal e l’influenza sullo sviluppo cerebrale umano

In questo modo è diventato possibile osservare come il gene arcaico dei Neanderthal influenzi lo sviluppo cerebrale umano. I mini-organi cresciuti in laboratorio con l’aggiunta del gene neanderthaliano mostrano infatti un aspetto diverso da quelli non modificati geneticamente. Si tratta di un diverso modo di formare connessioni tra neuroni attraverso le sinapsi.

Muotri spiega il fascino dell’osservazione

“È affascinante – spiega Muotri – osservare come un singolo gene possa condizionare lo sviluppo cerebrale. Non sappiamo esattamente come e quando queste modifiche siano avvenute nella nostra storia evolutiva. L’esperto aggiunge che gli studi di questo tipo potrebbero aiutare a comprendere alcune delle capacità dell’uomo moderno relative a comportamento sociale,linguaggio, adattamento, creatività e uso della tecnologia. Il prossimo passo – conclude – sarà studiare anche l’effetto sullo sviluppo cerebrale di altri 60 geni, singolarmente o combinati tra loro, che differiscono tra i Neanderthal e i Sapiens.

About Maria Francesca Canu

Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

mutazioni genetiche

Covid: mutazioni genetiche legate a sintomi gravi

Individuata, da ricercatori italiani, una connessione tra alcune mutazioni genetiche nei malati e sviluppo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *