Janas
Credit Crunch Economia Marco Desogus

Gli effetti del credit crunch ce ne parla il Prof. Marco Desogus

Unica Radio Podcast
Gli effetti del credit crunch ce ne parla il Prof. Marco Desogus
/

Gli effetti della restrizione nell’offerta di finanziamenti bancari sul sistema economico delle PMI e micro imprese del credit crunch

Le piccole e micro sono esposte agli effetti del credit crunch perché vengono considerate più rischiose rispetto alle imprese di grandi dimensioni. Ne parliamo insieme al Prof. Marco Desogus, PostDoc in Economia presso l’Università di Cagliari.

Di recente, una pubblicazione del Centro Studi October ha messo in evidenza i Paesi più colpiti dal credit crunch (la stretta creditizia), tra cui compare anche l’Italia.

Ma cosa significa questo termine?

Per credit crunch si intende quella situazione nel mercato monetario in cui i prestiti sono difficili da ottenere. I motivi sono di base due: una riduzione della disponibilità degli istituti di credito a concedere denaro, oppure un repentino inasprimento delle condizioni richieste da coloro che richiedono un prestito.

Questo fenomeno è legato al ciclo economico e colpisce tutte le aziende, comprese quelle efficienti. Questo peggiora una situazione già particolarmente difficile per lo stato di salute dell’economia.

Una delle principali cause del credit crunch è relativa alla congiuntura economica: in questo senso, nel momento in cui l’economia dovesse rallentare, si potrebbe verificare una crescita di crediti deteriorati nei bilanci delle banche a causa della difficoltà delle imprese di fare business in un contesto di bassa domanda interna. Questo porta gli istituti di credito ad aumentare le barriere per concedere prestiti.

Un altro motivo per cui si può verificare una stretta del credito può essere identificato nella scarsa patrimonializzazione delle banche stesse. In questo senso, i requisiti patrimoniali richiesti agli istituti di credito spingono gli stessi ad un processo di “flight to quality”, concedendo prestiti solamente a quelle società considerate a basso rischio. Ciò penalizza quelle imprese intenzionate a finanziare progetti più rischiosi, come quelle innovative.

La stretta del credito si può verificare anche dopo un periodo in cui gli istituti hanno concesso numerosi prestiti a richiedenti inadeguati. In questo modo si creano di fatto delle perdite.

Un’altra causa scatenante di questo fenomeno deriva dalle politiche monetarie scelte dalle Banche Centrali. Queste possono causare un credit crunch alzando i tassi di interesse, richiedendo agli istituti bancari un maggiore coefficiente di riserva obbligatoria o con un tetto massimo alla possibilità delle banche di concedere prestiti rispetto a quanto fatto un anno prima (cosiddetto massimale sui crediti).

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

UniCa: il rettore tra i 400 anni dell’Ateneo e la fine del suo mandato

Martedì 2 marzo alle 10.30 conferenza stampa di Maria Del Zompo per presentare l’inaugurazione dell’Anno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *