Alexa Unica Radio
San Valentino

Il 14 febbraio 2021 sarà il primo San Valentino dell’era Covid

Il merito moderno di consacrarlo come santo patrono degli innamorati è da attribuire a Geoffrey Chaucer, l’autore dei “Racconti di Canterbury

San Valentino è ormai alle porte, il 14 febbraio 2021 sarà la prima festa degli innamorati dell’era Covid. Quest’anno cadrà di domenica e coinciderà con il carnevale. In tempo di restrizioni si presenta come il giorno ideale per un romantico weekend a due che prevederà un pranzo a lume di candela. La meta ideale potrebbe essere la montagna sia per le coppie sportive che per concedersi una pausa di relax e benessere insieme al proprio partner. A condizione che siano rispettati i comportamenti da seguire per l’emergenza sanitaria.

La tradizione di San Valentino risale all’epoca romana nel 496 d. C., in particolare fu istituita da papa Gelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana dei lupercalia, presumibilmente anche con lo scopo di cristianizzare la festività romana. Alla sua diffusione, soprattutto in Francia e in Inghilterra, contribuirono i Benedettini, attraverso i loro numerosi monasteri.

In realtà il merito moderno di consacrarlo come santo patrono degli innamorati è da attribuire a Geoffrey Chaucer, l’autore dei “Racconti di Canterburyche alla fine del ‘300 scrisse, in onore delle nozze tra Riccardo II e Anna di Boemia, “The Parliament of Fowls“, un poema in 700 versi che associa Cupido a San Valentino. Questa tradizione è particolarmente legata al mondo anglossassone. Dal Regno Unito è arrivata negli Stati Uniti, dove nel corso dei secoli è stata istituzionalizzata e commercializzata.

Nei paesi anglosassoni la parola “valentina” indica le lettere d’amore che si scambiano il 14 febbraio i fidanzati e le coppie sposate. Anche se la prima testimonianza è un documento scritto in francese: ovvero una lettera in cui il duca e poeta Carlo d’Orléans, detenuto nella Torre di Londra dopo la sconfitta alla battaglia di Agincourt nel 1415, si rivolgeva alla moglie chiamandola con quel nome.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

femminile

Imprenditoria femminile sarda frenata dalla pandemia

Get Widget L’effetto Covid si abbatte sull’imprenditoria femminile sarda aggravando le difficoltà di genere nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.