Janas
Budapest: arte italiana, lezioni

Budapest: quindici lezioni per conoscere l’arte italiana

La storica dell’Arte, Virginia Glorioso illustrerà le tappe principali e i maggiori artisti del panorama italiano

A partire dal 12 febbraio l’ Istituto Italiano di Cultura di Budapest propone quindici appuntamenti per conoscere l’arte italiana. In particolare riguarderanno un corso di storia dell’arte italiana che va dall’arte antica fino agli inizi del ‘900, con cenni anche sugli artisti contemporanei.

L’Istituto Italiano di Cultura di Budapest è stato creato per sviluppare dei contatti culturali fra l’Italia e Ungheria in 1937. All’Istituto si può assistere ai corsi d’italiano, a dell’esposizioni provvisorie, dei concerti, dei film italiani e visitare la biblioteca. Esso si occupa anche di competizioni, borse e possibilità di lavori. L’edificio appartiene alla proprietà dell’Italia dal 1942. Inaugurato il 21 giugno 1943 nel palazzo dell’architetto Miklós Ybl, già sede del Parlamento ungherese (1865-1902). Ospita un capiente teatro dove hanno luogo rappresentazioni e concerti. Miklós Ybl fu uno degli architetti più importanti in Europa nella seconda metà del XIX secolo. La sua opera più conosciuta è il Teatro dell’Opera di Budapest (1875-1884).

Per tornare al soggetto La storica dell’Arte, Virginia Glorioso illustrerà attraverso un excursus storico le tappe principali e i maggiori artisti del panorama italiano. In aggiunta a questo non mancheranno le spiegazioni sullo stile e la tecnica utilizzata e un’analisi sulle opere che rappresentano la corrente artistica.

Con questo obiettivo il 12 febbraio si apre il ciclo degli appuntamenti con l’arte Antica, a seguirà il 19 febbraio il Romanico. Il 26 febbraio si parlerà dell’arte Gotica e il 5 marzo del primo Rinascimento. Il 12 marzo del Rinascimento maturo e il 19 marzo del Manierismo. Il 26 marzo sarà il momento del Barocco, mentre il 2 aprile del Neoclassicismo. Il 9 aprile di Romanticismo e il 16 aprile di Realismo. Il 23 aprile dell’Impressionismo e il 30 aprile dell’Art Noveau. Il 7 maggio Virginia Glorioso spiegherà il Futurismo e il 14 maggio la Metafisica, per concludere il 21 maggio con cenni sul contemporaneo. 

About Isabella Murgia

Isabella Murgia
Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

webinar protezione patrimonio culturale

G20: ciclo di webinar sulla protezione del patrimonio culturale

Dal 09 Aprile 2021 al 13 Aprile 2021 sul canale YouTube MiC – Ministero della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *