Janas

Ripartono i seminari del Progetto ACCRESCE

Il progetto ACCRESCE si rimette in moto. L’iniziativa di Associazione Efys, supportata da Unica Radio, propone nuovi seminari per educatori.

Progetto ACCRESCE

Ripartono i seminari del progetto ACCRESCE, finalizzati a rafforzare la rete della comunità educante offrendo nuovi strumenti operativi a educatori, docenti, genitori, personale dei servizi territoriali, operatori culturali e cittadini che a vario titolo hanno un ruolo educativo.

Il progetto Accresce – Azioni Condivise per la Creazione di una Rete di Sostegno per la Comunità Educante è ideato dalla cagliaritana Associazione Efys e realizzato con i contributi Otto per Mille Chiesa Valdese.

I nuovi seminari di ACCRESCE: sostenere la crescita delle nuove generazioni

ACCRESCE riparte con il ciclo di seminari I-Generation, dedicato ad affrontare alcuni temi nodali per comprendere e sostenere la crescita delle nuove generazioni.

Tutti gli incontri si svolgeranno sulla piattaforma Zoom, nella seconda parte del webinar sarà possibile interagire e porre domande via chat. La partecipazione è gratuita, e quindi non è necessario iscriversi a entrambi gli incontri.

Ci si può iscrivere ai seminari compilando il modulo a questo indirizzo o scrivendoci a [email protected]

Si inizia con un “Viaggio nella mente di bambini e adolescenti”

Si inizia martedì 23 febbraio dalle 20.30 “Viaggio nella mente di bambini e adolescenti” a cura di Laura Petrini, formatrice e consulente pedagogica CPP. Comprendere i comportamenti di bambini e ragazzi partendo dal funzionamento del loro cervello e da quali sono i bisogni che cambiano età per età è un passaggio fondamentale per poter fare le giuste mosse educative. Partendo dai bambini e dalla loro necessità di concretezza e azione, fino ad arrivare ai forti cambiamenti degli adolescenti faremo un viaggio nel mondo delle tappe evolutive per comprendere al meglio bambini e ragazzi.

Adolescenti remissivi, adulti colpevoli

Segue poi martedì 9 marzo, dalle 20.30, “I crediti degli adolescenti, i debiti degli adulti” a cura di Matteo Lancini, psicologo e psicoterapeuta, presidente della fondazione Minotauro. Disboscamento del pianeta, plastificazione dei mari, crisi economica, ora lockdown, distanziamento sociale e scuola a distanza. L’incertezza per il futuro è da sempre il problema centrale dell’adolescenza, ma i ragazzi e le ragazze di oggi si trovano ad affrontare difficoltà evolutive e prospettive particolarmente drammatiche. Nonostante tutto questo, gli adolescenti non trasgrediscono, né contestano l’operato adulto. Come mai? Quali sono le caratteristiche affettive e relazionali degli adolescenti odierni? Di quali genitori, docenti e hanno davvero bisogno? Cosa serve quindi ai nostri ragazzi?

Modera gli incontri Roberto Loddo, attivista dell’Asarp, l’associazione sarda per l’attuazione della riforma psichiatrica. Loddo è anche presidente della Cooperativa sociale Il Giardino di Clara, finalizzata all’inserimento lavorativo delle persone che vivono esperienze di sofferenza mentale.

Un workshop per chi partecipa a entrambi i seminari

Ai partecipanti ai seminari è riservato un workshop sui temi trattati, martedì 16 marzo dalle 20.30 workshop “Con gli occhi degli altri” a cura di Maria Antonietta Maccotta, psicopedagogista e arteterapeuta L’adolescenza è un mondo di emozioni: ma quali e con quale livello di consapevolezza vengono vissute? “Con gli occhi dell’altro” propone perciò di sperimentare la relazione con l’adolescente indossando il suo punto di vista. A guidarci sarà l’empatia, punto di partenza verso la consapevolezza delle possibilità e potenzialità della relazione.

I partner di ACCRESCE

A.C.C.RE.S.C.E. è realizzato da Associazione Efys in rete con la collaborazione di diverse associazioni e cooperative. In particolare:

  • il F4CR network (Fight for Children’s Rights), che si occupa di formazione e diritti dell’infanzia e adolescenza; 
  • la Cooperativa sociale Il Giardino di Clara che collabora attraverso il suo progetto editoriale Typos, in particolare Radio Onde Corte; 
  • Inmediazione APS con esperienza pluriennale su tematiche sociali nel campo della produzione audiovisiva, comunicazione e disabilità; 
  • Cooperativa Sociale Passaparola che si occupa di servizi socio educativi, aggregazione, animazione, formazione e supporto alla genitorialità; 
  • Puntozero Associazione Culturale, che opera nel campo della fotografia intendendo la disciplina come strumento di indagine dei luoghi e dell’identità;
  •  Sardinia Open Data associazione no profit che si occupa di promuovere e sostenere la cultura e la pratica della filosofia “Open Data”; 
  • Unica Radio, emittente radiofonica degli studenti universitari di Cagliari. 

Partner del progetto è anche L’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni del Dipartimento Giustizia Minorile.

About Fabio Allegra

Fabio Allegra
Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cagliari. Non apprezzo il maestrale.

Controlla anche

Convegno dell’Istituto di Ortofonologia sui danni del Covid

Lo psicoterapeuta Castelbianco analizza i danni psicologici che la pandemia riversa sui ragazzi più giovani. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *