Alexa Unica Radio
bambini classe 1 x janas
bambini classe 1 x janas

Janas le fate insegnano a parlare il Sardo

Versione “magica” del gioco dell’oca per scoprire cultura Isola
download 1
download 1

Un lancio di dadi “virtuale” per entrare nel regno delle Janas e riscoprire la lingua e la cultura della Sardegna. Riparte dalla scuola Janas-Lab, il progetto dell’Ati Cult Project finanziato dalla Regione. con il Bando CultureLab. L’originale versione del gioco dell’oca si inserisce nella sezione didattica ripensata in versione virtuale con video-lezioni di sardo e “pillole” di storia e archeologia.

In viaggio con le Janas

Il viaggio inizia da “Janas s’incantu”, il libro scritto da Sabrina Barlini. E illustrato da Alessandra Murgia presentato ieri a “L’Isola dei Libri”. In diretta web da Tempio Pausania, dopo l’anteprima a Sorradile.

Il paese del Barigadu, con la necropoli di Prunittu e il santuario nuragico di Su Monte, è il fulcro del Janas-Lab. Dal cuore dell’Isola all’Europa, al mondo con le versioni nei principali idiomi europei, con i flipbook sfogliabili e gli audiolibri in sardo. Con le voci di Rita Atzeri e Pierpaolo Piludu, e prossimamente in inglese, francese, spagnolo. Le misteriose creature, dispensatrici di doni e abili tessitrici, abitanti secondo la tradizione popolare nelle cavità della roccia. Conosciute come Domus de Janas, le “case delle fate”, varcano il mare e diventano messaggere del fascino della Sardegna. Tra natura e archeologia. In tempo di pandemia tutto diventa più difficile, spettacoli come “Curiosella e le Janas” con Gloria Uccheddu e rassegne e festival sono sospesi.

“Si prova a reinventarsi giorno dopo giorno, sperimentando nuove tecniche e nuovi linguaggi. Cercando differenti forme di interazione attraverso la tecnologia”, spiega Sabrina Barlini, attrice e regista, fondatrice de Le Voci di Astarte e direttrice artistica del Janas-Lab. “Il teatro – riprende – conserva la sua energia e la sua forza. La sua alchimia irripetibile, ma possiamo provare a far viaggiare le parole e le idee, nell’attesa di tornare in scena. Magari a Sorradile con le performance e le installazioni ispirate alle Janas”. https://it.wikipedia.org/wiki/Janas_(mitologia)

About Barbara Nateri

Amante del cinema impegnato e del cult di genere, del cantautorato italiano come Fabrizio de André e Francesco Guccini, mi piace leggere romanzi di formazione di avventura e horror, amante dei gatti, del giornalismo, della cultura orientale e dell'avventura, mi piace viaggiare alla scoperta di luoghi folkloristici, indagare sulle tradizioni visive e musicali della mia terra e non solo.

Controlla anche

bambini e lockdown

Bambini e lockdown un anno dopo

La nuova indagine della SICuPP Lombardia in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca   Bambini e …

Un commento

  1. Da non Sardo, sìcuramente un bell’articolo ed un progetto altrettanto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *