Janas
cane triste
cane triste

Uno studio rivela che oltre il 72% dei cani soffre di ansia

Pensate che solo l’uomo ha paura e soffre di ansia? Farete bene a ricredervi, perché questo studio rivela che più del 72% dei cani soffre di ansia e di disturbi del comportamento

Tutti gli esseri viventi hanno paura di qualcosa. In particolare, l’ansia non è un disturbo che colpisce esclusivamente l’uomo: lo studio che vi mostriamo in questo articolo rivela che oltre il 72% dei cani soffre di ansia e altre paure.

È importante essere a conoscenza di questo problema e non sottovalutarlo, sia per i nostri amici a quattro zampe che per noi. Saper riconoscere i sintomi dell’ansia nel nostro cane, o di qualsiasi forma di disagio psicologico, ci aiuterà a dargli una vita migliore e, in secondo luogo, a prevenire tutti i problemi comportamentali che ne derivano.

I risultati dello studio

Lo studio è stato condotto in Finlandia, su un campione di 13.700 cani. Gli studiosi hanno realizzato un questionario da sottoporre ai padroni, in cui dovevano rispondere sui 7 sintomi più comuni di ansia nei cani e altri problemi comportamentali.

Successivamente, vi mostriamo i risultati ottenuti dagli esperti:

  • La paura dei rumori è uno dei sintomi più comuni dell’ansia: i fuochi d’artificio sono tra le paure più comuni che scatenano l’ansia del cane. Infatti, il 36% è costituito dalla paura dei rumori forti, di cui il 26% dei fuochi d’artificio.
  • La paura di qualcosa in particolare è un altro dei sintomi più comuni dell’ansia: i più comuni sono la neofobia, la paura di altri cani e di estranei, con un’incidenza rispettivamente dell’11%, 17% e 15%.
  • I cani giovani sono più inclini a distruggere i mobili e fare i bisogni dentro casa quando soffrono di ansia da separazione. Mostrano anche la tendenza a mordersi la coda e sono più impulsivi e nervosi.
  • I maschi tendono ad essere più aggressivi e impulsivi, mentre le femmine sono più sottomesse e impaurite.
  • Sebbene la paura e l’ansia siano comuni a tutte le razze, dai test è emerso che i labrador non tendono a sfogarsi verso le persone e che le razze miste sono più sensibili al rumore.
  • La paura dei rumori forti aumenta con l’età del cane: temporali, fuochi d’artificio, motociclette e altri rumori impauriscono maggiormente i cani più anziani.
  • Perché più del 72% dei cani soffre di ansia?

    Uno dei motivi dell’ansia nei cani è solitamente la scarsa attenzione del padrone verso questi problemi. Accade spesso che, per ignoranza o altre cause, il padrone non riconosce il disturbo, che si aggrava fino a quando il cane non provoca gravi danni ai mobili o dà fastidio in casa.

    Come riconoscere l’ansia nei cani?

    L’ansia non conosce razze, luoghi o specie. Come sempre, la prevenzione e la diagnosi precoce sono gli strumenti migliori per evitare di dover affrontare questa patologia così difficile da curare una volta che si manifesta.

    Il cane soffre di ansia e ha paura quando mostra uno o più dei seguenti sintomi clinici e psicologici:

    • Nervosismo.
    • Tremori.
    • Tensione muscolare.
    • Palpitazioni.
    • Tensione motoria.
    • Apprensione.

    Se il vostro cane mostra questi sintomi, è bene cercare il motivo di questi comportamenti.

    Consigli per prevenire l’ansia

    Ecco alcuni consigli per prevenire l’ansia e i disturbi del comportamento:

    • Adattare l’ambiente all’animale: è importante trovare un equilibrio tra l’adattamento del cane alla casa e il comfort del padrone. Fattori di stress come rumori forti, odori sgradevoli o sostanze chimiche nocive possono essere la fonte di molti disturbi comportamentali nei cani.
    • Imparare a conoscere il cane: non è necessario essere un etologo per capire quando il cane si comporta fuori dal comune.
    • Rivolgersi ad uno specialista: o perché potrebbe esserci un problema di salute o perché il problema comportamentale non può essere risolto da soli, un professionista fornirà sempre gli strumenti necessari per mantenere il cane sano a livello psicologico.
    • Fare in modo che il cane abbia una routine sana: non passare troppe ore da solo, uscire sempre agli stessi orari, una buona alimentazione, un arricchimento ambientale e mille altre cose influiscono enormemente sulla salute mentale del cane.

About Ludovica Ferrari

Ludovica Ferrari
Mi chiamo Ludovica Ferrari, sono una studentessa del terzo e ultimo anno di scienze della comunicazione, degli studi di Cagliari. Nel tempo libero mi occupo di salvare cani e gatti dalla strada e trovare loro una famiglia. Mi piace inoltre fare sport e ascoltare della buona musica.

Controlla anche

Reinserimento, detenuti, laurea

Reinserimento dei detenuti nella società attraverso la laurea

Il centro Interuniversitario per la Ricerca Didattica delle Università di Sassari e Cagliari favorisce la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *