Janas

Uso di antibiotici fino a 14 giorni dalla nascita collegato a problemi di salute

 
 

L’utilizzo di antibiotici fino a 14 giorni dalla nascita sembra essere collegato ad un peso e ad un’altezza ridotti nei ragazzi (e non nelle ragazze) fino ai sei anni.

Questo è uno degli interessanti risultati che hanno trovato alcuni ricercatori della Facoltà di Medicina Azrieli dell’Università di Bar-Ilan. Gli stessi ricercatori hanno trovato un collegamento tra un BMI più alto con l’utilizzo di antibiotici dopo il periodo neonatale ed entro i primi sei anni. 

 

La ricerca

I ricercatori hanno usato i dati di 12.422 bambini nati tra il 2008 e il 2010 in un ospedale della Finlandia.

Al 9,3% di questi bambini hanno somministrato antibiotici entro i primi 14 giorni di vita e si è notato un peso più basso rispetto ai bambini non esposti al trattamento. 

Questi stessi bambini mostrano anche un’altezza e un BMI più bassi tra i due e i sei anni. 

I ricercatori hanno, inoltre, trovato altri collegamenti con l’utilizzo di antibiotici durante i primi giorni di vita. 

Si verificano disturbi nel microbioma intestinale fino ai due anni e una ricchezza inferiore di diversità rispetto ai neonati non esposti agli antibiotici fino al primo mese. 

Attenzione ai troppi antibiotici 

“Gli antibiotici sono farmaci di vitale importanza e salvavita nei neonati. I risultati suggeriscono che il loro uso frequente può avere conseguenze indesiderate che devono essere prese in considerazione”. 

Lo afferma Omry Koren, ricercatore che ha condotto lo studio insieme a Samuli Rautava. 

About Valentina Matzuzi

Valentina Matzuzi
Sono una studentessa in Scienze della Comunicazione all'università di Cagliari. Ho 22 anni e vivo a Cagliari.

Controlla anche

Monopattini: quelli per bambini sono realizzati con reti da pesca

I nuovi monopattini per bambini Micro Eco sono fatti con parte di questi rifiuti, che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *