Alexa Unica Radio
Schermata 2020 12 01 alle 17.54.41 1024x822 1
Schermata 2020 12 01 alle 17.54.41 1024x822 1

Idrogeno, il progetto da 100 MW

Idrogeno: un elettrolizzatore da 100 MW per generare idrogeno verde, da collocare nell’area della centrale a carbone di Moorburg, ad Amburgo, spenta dopo essersi aggiudicata gli incentivi per il phase out all’asta dello scorso dicembre. Il progetto è al centro di una lettera di intenti firmata venerdì da Shel

Impiegare l’idrogeno per agevolare la decarbonizzazione dei trasporti pesanti e su lunghe distanze e del settore dell’industria.

Per contribuire a raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica, l’idrogeno deve essere prodotto su larga scala, principalmente attraverso l’elettrolisi alimentata da elettricità rinnovabile.

La sfida per questo argomento è sviluppare moduli più grandi rispetto allo stato dell’arte, con un ridotto equilibrio di impianto, gestendo in modo efficiente la potenza in ingresso, i flussi di idrogeno e ossigeno in uscita, nonché i flussi di calore, garantendo l’affidabilità del sistema e riducendo l’ingombro grazie a un design più compatto. Si prevede che lo sviluppo di moduli più grandi contribuirà a creare economie di scala, portando così a ulteriori riduzioni dei costi.

Lo scopo del progetto

Lo scopo di questo progetto è installare e far funzionare un elettrolizzatore da 100  per produrre idrogeno rinnovabile, come vettore energetico o come materia prima. Le attività specifiche sono:

L’attività principale consisterà in:

  • Sviluppo, installazione e funzionamento di un elettrolizzatore da 100 MW per la gestione e l’utilizzo efficiente di energia rinnovabile, flussi di acqua, idrogeno e ossigeno;
  • Dimostrare il maggiore utilizzo e l’impatto economico del mix di FER, affrontando potenziali problemi di riduzione nel funzionamento del Demand Response (se connesso alla rete) o nel funzionamento in modalità isola (se dedicato alla produzione di idrogeno);
  • Funzionamento di un sistema elettrolizzatore in condizioni di vita reale in un ambiente industriale o portuale, ad esempio l’alimentazione di un hub di mobilità, un impianto di produzione di fertilizzanti, un impianto di produzione di combustibili sintetici, una raffineria, bioraffineria o altre industrie, o iniezione nella trasmissione / distribuzione di gas naturale griglia;
  • Esaminare la possibilità di utilizzare il calore rifiutato o l’ossigeno scaricato;
  • La pressione di esercizio deve essere adeguata all’applicazione ea qualsiasi requisito di tamponamento / compressione.

Altre attività

Altre attività consisteranno in valutazioni economiche, di sicurezza, di impatto sociale / sociale e ambientali:

  • Dimostrazione della futura fattibilità economica della tecnologia in funzione del costo dell’elettricità e delle ore di funzionamento dell’elettrolizzatore. Si dovrebbe tener conto dell’effetto della generazione intermittente sul rapporto costi-benefici dei grandi elettrolizzatori;
  • Ridurre l’impronta e affrontare potenziali problemi di salute e sicurezza;
  • Valutazione delle prestazioni ambientali del sistema, in particolare in termini di riduzione delle emissioni di GHG in linea con la metodologia della Direttiva sulle Energie Rinnovabili II e in termini di consumo di acqua;
  • Valutazione di altri vantaggi ecologici e sociali lungo la catena del valore;
  • Il progetto dovrebbe aiutare a sviluppare una catena del valore europea, basandosi sulla tecnologia e sui concetti di business sviluppati dalle aziende europee.

Attività di condivisione delle conoscenze obbligatorie:

  • Dimensione transfrontaliera e condivisione delle conoscenze in Europa: come parte delle attività obbligatorie, organizzare 3 seminari, di cui almeno 2 nei paesi europei, al di fuori dell’impianto principale del beneficiario, coinvolgendo i responsabili politici e le parti interessate nel settore dell’energia, per condividere le conoscenze sulle esperienze raccolte e replica di esperienze.
  • Contribuire ad affrontare sfide comuni, informazioni (come la rendicontazione sugli indicatori di impatto) e di attività di semina attraverso la cooperazione con altri progetti rilevanti finanziati dalla Commissione Europea nel contesto del presente bando.

Per garantire che i progetti contribuiscano congiuntamente all’integrazione del sistema energetico e creare sinergie e catene di approvvigionamento per l’idrogeno, attraverso le sinergie tra e per migliorare la visibilità delle azioni sostenute da Orizzonte 2020, i progetti sono invitati a riservare una piccola parte del loro finanziamento a tale cooperazione.

Le conoscenze da condividere copriranno l’intero ciclo del progetto, compresa la gestione del progetto, l’approvvigionamento, le autorizzazioni, la costruzione, la messa in servizio, le prestazioni, il livello dei costi e le prestazioni del costo per unità, gli impatti ambientali, la salute e la sicurezza, nonché le esigenze di ulteriore ricerca e sviluppo.

La commissione

La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo dell’UE di 25-30 milioni di EUR consentirebbero di affrontare adeguatamente la sfida specifica. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di proposte che richiedono altri importi. A causa della natura degli sviluppi sostenuti che intraprendono attività di innovazione in un contesto di mercato, il tasso di finanziamento è ridotto al 50%. Il finanziamento delle proposte che fanno parte di un progetto più ampio sarà correlato ai costi ammissibili basati sulla parte innovativa del progetto. L’argomento mira a supportare diverse tecnologie di elettrolisi.

I progetti dovrebbero avere una durata di 5 anni, con almeno 2 anni di operatività. I beni strumentali possono essere ammortizzati al di fuori dei 5 anni di durata della sovvenzione.

About Ludovica Ferrari

Mi chiamo Ludovica Ferrari, sono una studentessa del terzo e ultimo anno di scienze della comunicazione, degli studi di Cagliari. Nel tempo libero mi occupo di salvare cani e gatti dalla strada e trovare loro una famiglia. Mi piace inoltre fare sport e ascoltare della buona musica.

Controlla anche

f98dd19f 045b 4642 a9ba 8475f933c8ee

Green Deal: Europe Direct Sardegna affronta l’argomento (prima parte)

Il Green Deal è la strategia portata avanti dalla Commissione europea che trasformerà l’Ue in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *