Janas
tempio pausania
tempio pausania

Tempio di Pausania: C’è un futuro per “L’Isola dei libri”.

Dal 29 gennaio al 3 marzo al tempio di Pausania ritorna la seconda edizione di “Qui c’è aria di cultura” per alle 18 in diretta streaming.

L’iniziativa del comune

L’iniziativa è organizzata dal Comune assieme all’AES e la Biblioteca comunale, con il patrocinio e il sostegno della RAS.
TEMPIO PAUSANIA. Il “Futuro prossimo” che guarda alle nuove tecnologie, all’integrazione dei saperi e alle modalità di comunicazione, e quindi nelle sue differenti declinazioni. Sarà al centro della seconda edizione di “Qui c’è aria di cultura”.

L’evento promozionale

L’evento di promozione dell’editoria libraria sarda che quest’anno si svolgerà in diretta streaming sulla pagina facebook dell’AES per un mese di appuntamenti (tutti alle 18.00), dal 29 gennaio al 3 marzo 2021.

L’isola dei libri

L’iniziativa, inserita nel circuito “L’isola dei libri”, è organizzata dal Comune di Tempio Pausania e dall’Associazione Editori Sardi. In sinergia con la Biblioteca comunale e con il patrocinio e il sostegno economico dell’assessorato regionale alla Cultura.

Il tema

IL TEMA. “Futuro prossimo” è intimamente correlato all’idea che il libro, nella sua concezione tradizionale è formato cartaceo, non possa essere dissociata dalle più ampie visioni offerte dal contesto attuale. Grazie al rapporto di mutua reciprocità e sinergia che è possibile creare tra le dimensioni semantiche del linguaggio e le sue diverse forme espressive.

L’universo digitale

È così che parole, immagini e suoni trovano relazione non solo con la stampa tradizionale, ma con l’universo digitale, il multimediale e il crossmediale. Tempio di Pausania

Promozione dell’isola

PROMOZIONE DELL’ISOLA. Questo intreccio di saperi e forme di comunicazione si presta a restituire l’immagine e la cultura locale, «esito e strumento di meticciati linguistici, identitari e culturali» – sostengono gli organizzatori . E’ possibile chiave di salvezza e sostenibilità dell’isola nel mondo.

La modalità online

La modalità online garantirà il coinvolgimento diretto del pubblico e delle scuole, permettendo un avvicinamento consapevole verso il mondo dell’editoria sarda, e favorendo la promozione e la valorizzazione della cultura della Sardegna. Attraverso l’idea dello scambio e il superamento dinamico delle distanze.

Il titolo

Il titolo scelto per la manifestazione si lega inoltre all’attuale scenario e vuole rappresentare l’idea che «il futuro prossimo dell’oggi e del domani si può avverare soltanto grazie a forme di condivisione partecipata dei saperi, nelle loro variegate declinazioni espressive (parole, immagini e suoni).

Il programma

IL PROGRAMMA. L’evento prende il via venerdì 29 gennaio con l’intervento della presidente AES Simonetta Castia, che in apertura illustrerà il programma della manifestazione. Prima opera in calendario sarà “Janas s’incantu”, tratto dal progetto Janas-Lab di Alfa Editrice, con la partecipazione dell’autrice Sabrina Barlini.

I mestieri del libro

Tutte le attività sono articolate in sezioni dedicate ai mestieri del libro: Fumetti, Graphic novel e illustrazione, Audiolibri e lettura ad alta voce, Ebook e libri digitali, libri ad alta accessibilità.

Gli incontri

Il ciclo di incontri con gli autori sardi inserito nell’apposita sezione “Tra Isola e mondo”, lascerà spazio agli incontri e laboratori con le scuole e alle mostre tematiche, tra le quali “Il mondo di Simone Sanna” e “L’isola dei libri. Vetrina dell’editoria sarda”.

Arrivo della proposta

Sabato 30 gennaio arriva la proposta di Taphros Editrice, con la partecipazione dell’autrice Lidia Fancello, che assieme a Dario Maiore presenta “Il brevetto scomparso”.

La mostra

Mercoledì 3 febbraio la Ilisso Edizioni, in collaborazione con AIAP, presenta “Osserva le distanze / Esercita il Pensiero”, la mostra e il catalogo riferito ai manifesti di pensiero esposti presso lo Spazio Ilisso di Nuoro in merito alla personale visione della pandemia espressa da 260 studi grafici d’Italia.

Appuntamento 5 febbraio

L’appuntamento di venerdì 5 febbraio sarà dedicato a “Marianne Sin Pfältzer. Paesaggi Umani”, attraverso una mostra e il catalogo, a cura di Ilisso Edizioni, sulla fotografa tedesca che ha eletto la Sardegna quale sua seconda patria.

L’estratto del audiolibro

Domenica 7 febbraio, Paolo Poli, Mediando Edizioni presenta un estratto dall’audiolibro “Storia di un gatto”, di Enrico Costa, accompagnata dalle immagini tratte dell’opera.

Fashion victimis

Mercoledì 10 febbraio, per Arkadia Editore, gli autori Giovanni Follesa e Fabrizio De Maria in compagnia di Vincenzo Soddu dialogano del loro “Fashion victimis”, un pamphlet che ha la sola ambizione di alleggerire il drammatico presente in tempo di coronavirus.

I giovani e il covid

Sempre per Arkadia Editore, venerdì 12 febbraio Mauro Tuzzolino presenta il suo “I giovani e il covid” assieme a Bruno Murgia.
Mercoledì 17 febbraio l’autrice Claudia Aloisi in compagnia di Eleonora Carta propone “Flavia’s end”, edizioni Condaghes.

Incontro venerdì 19

Venerdì 19 febbraio Ilisso edizioni presenta “Mia indissolubile compagna”, in cui le lettere di Salvatore Satta a Laura Boschian, sua “Indissolubile compagna di una vita”, prendono forma nelle audio-letture di Giovanni Carroni.

Mercoledì 24 febbraio

Mercoledì 24 febbraio, grazie a un dialogo tra l’autore Alessandro Atzeni con Andrea Garau, la NOR edizioni offre uno sguardo su “La monetazione nella Sardegna nuragica: ipotesi e ricerche”.

In compagnia di Dario Maiore

Venerdì 26 febbraio, per Carlo Delfino Editore, lo sguardo spazia su due tra i più grandi intellettuali sardi del Novecento “Antonio Gramsci” ed “Emilio Lussu”, negli approfondimenti dell’autore Sandro Dessì in compagnia di Dario Maiore.

Giornata del fumetto

Domenica 28 febbraio sarà la giornata del fumetto. Arkadia Editore presenta “Manga do. Igort e la via del Manga”, grazie all’intervento di Domenico Distilo e Bepi Vigna.

Il ciclo di appuntamenti di conclude il 3 marzo

Il ciclo di appuntamenti si conclude mercoledì 3 marzo, con la presentazione dell’opera “Sulla collina” di Giampaolo Cassitta, che dialogherà con Francesco De Filippi, per Arkadia Editore.

About Maria Francesca Canu

Maria Francesca Canu
Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

sella

La leggenda della Sella del Diavolo

Secondo la leggenda il nome Sella del Diavolo è la conseguenza della battaglia che si consumò tra le forze del bene e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *