Janas
pesca

Progetto BLUEfasma: 32 mesi per portare pesca e acquacoltura verso l’economia circolare

Proseguono le attività dei partner sardi all’interno del Progetto Interreg MED BLUEfasma. Al via in Sardegna i Blue Living Lab (BLL)

BLUEfasma

Il progetto Interreg MED BLUEfasma integra e implementa i principi dell’Economia Circolare nel settore chiave della pesca e dell’acquacoltura in un modo nuovo e innovativo. In particolare, suo obiettivo generale è quello di potenziare la capacità di innovazione delle PMI, dei cluster/reti marittime e delle autorità pubbliche per promuovere la crescita dell’economia blu nelle aree insulari, insulari e costiere del Mediterraneo.

Verso un’economia circolare

Nelle aree insulari e costiere del Mediterraneo la pesca e l’acquacoltura rappresentano due settori chiave di quella che oramai è chiamata “crescita Blu”. Infatti, la transizione verso un’economia di tipo circolare potrà prevenire il problema dell’esaurimento delle risorse, portando ad una crescita sostenibile per entrambi i settori.

Da un lato, i 14 Partner del progetto BLUEfasma si stanno confrontando con “la sfida” transnazionale del continuo deperimento delle risorse naturali. Dall’altro, con due settori – la pesca e l’acquacoltura – che tutt’oggi non presentano un adeguato carattere di innovazione e circolarità della filiera produttiva. In Sardegna, i partner sono Fondazione IMC e MEDSEA.

I Blue Living Lab

Uno degli strumenti utilizzati, all’interno del progetto, per integrare ed implementare i principi dell’Economia Circolare “Blu” nella pesca e nell’acquacoltura, sono i “Blue Living Lab” (BLL). I BLL sono laboratori di co-creazione e innovazione: ogni regione coinvolta nel progetto organizzerà un Blue Living Lab tematico. La Sardegna, in particolare, ospiterà il BLL “Opportunità per le innovazioni ecocompatibili e circolari nella pesca e nell’acquacoltura”.

I Blue Living Lab saranno l’occasione per condividere le buone pratiche esistenti e ragionare delle possibili soluzioni di implementazione dell’economia circolare. Nella nostra isola, a tal proposito, sono coinvolte cinque imprese di pesca e acquacoltura: Cooperativa Lo Squalo, Cooperativa Pescatori Sant’Andrea-S’Ena Arrubia, Laguna di Nora, Cooperativa Ostricola Mediterranea e Niedditas.

A febbraio incontri online sul tema

A partire da febbraio, si susseguiranno diversi incontri tematici online sulle tematiche dell’economia circolare e sulla sua possibile implementazione in Sardegna. Maggiori informazioni saranno disponibili sul sito Internet di progetto: bluefasma.interreg-med.eu/

About Fabio Allegra

Fabio Allegra
Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cagliari. Non apprezzo il maestrale.

Controlla anche

Sostenibilità e circolarità

Sostenibilità, il ‘Circular economy report’ di Hera per Fruttagel

Economia circolare e sostenibilità sono al centro del primo Circular economy report redatto dal Gruppo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *