Alexa Unica Radio
teatro lirico di cagliari

Al Lirico di Cagliari rivive la magia del Requiem di Mozart

Videolina e l’Unione Sarda hanno trasmesso in diretta il concerto sinfonico-orale “Inverno in musica 2021, performance compiuta al Teatro Lirico di Cagliari

“È un periodo difficile per tutti, ma la musica ci porta gioia e speranza”. Con queste parole il maestro Diego Matheuz aveva annunciato il nuovo appuntamento con la rassegna del Teatro Lirico di Cagliari “Inverno in musica 2021“.
Ieri sera, sul podio del teatro cagliaritano, il direttore d’orchestra ha messo in mostra ancora una volta la sua bravura nel gestire con eleganza una pietra miliare della storia della musica, il Requiem di Mozart, da cui traspare una lettura elegante nel valorizzare le diverse voci, chiara l’impronta del suo Maestro Claudio Abbado.

Il Teatro Lirico di Cagliari ha trasmesso in diretta il concerto su Videolina e in live streaming sul sito dell’Unione Sarda e di Videolina . Un altro concerto senza pubblico in sala, nel rispetto delle norme sul contenimento del Covid, unico simbolico spettatore, il sovrintendente Nicola Colabianchi.
Per il giovane direttore venezuelano si è trattato di un gradito ritorno, era già applaudito ed apprezzato a Cagliari nel 2009.


Nei ruoli solistici si sono esibiti il soprano Sara Rossini, il mezzosoprano Natalia Gavrilan, il tenore Leonardo Caimi, il basso Dario Russo. Il maestro del coro è Giovanni Andreoli.
Lasciato incompiuto da Mozart e completato dall’allievo Franz Xaver Süssmayer sulla base degli appunti dell’autore, il Requiem venne composto a Vienna tra l’agosto e il dicembre 1791. La sua ultima esecuzione a Cagliari risaliva al 2017.

About Simone Usai

Studente universitario presso Università di Cagliari, amante di libri e musica con passione per la ludica on the side.

Controlla anche

radiovisione

La transizione verso la radiovisione: secondo rapporto Censis

Martedì 12 ottobre, il Censis ha presentato il secondo rapporto relativo alla “Transizione verso la Radiovisione”. L’incontro si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *