Alexa Unica Radio
Einstein Telescope

Einstein Telescope, al via campagna di misure geofisiche

Si rafforza candidatura della Sardegna nel sito di Lula, nei pressi della miniera metallifera di Sos Enattos

Al via, in Sardegna, l’installazione della prima rete di sensori sismici su larga scala per una campagna estensiva di misure geofisiche. In particolare nei pressi della miniera metallifera di Sos Enattos, a Lula, il sito candidato dall’Italia ad ospitare l’Einstein Telescope. L’ Einstein Telescope, osservatorio per onde gravitazionali di terza generazione, è uno strumento ad altissima sensibilità che contribuisce in modo decisivo a migliorare la nostra conoscenza dell’universo.

In primo luogo i ricercatori dell’ Ingv, Sezione di Pisa dell’Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia, installeranno di 15 stazioni sismometriche in prossimità della miniera di Sos Enattos. Queste serviranno a misurare le vibrazioni del terreno. I dati registrati da queste stazioni permetteranno di identificare le principali sorgenti di rumore sismico, sia naturali sia artificiali e di seguirne l’evoluzione nel tempo.

L’operazione durerà due settimane. In secondo luogo sarà curata dai ricercatori della sezione di Cagliari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dell’Università di Cagliari e di Sassari con il supporto dell’Igea. Inoltre sarà rilevata una immagine del sottosuolo ricavata dalla registrazione delle onde sismiche generate artificialmente da una massa vibrante. Sarà azionata da un apposito veicolo pesante. I dati saranno usati anche per lo studio del rumore Newtoniano del sito. Nello studio è coinvolto anche un gruppo di ricerca del Dipartimento di Fisica dell’Università di Cagliari.

Lo scopo di queste due campagne è duplice: quantificare ulteriormente l’eccezionale “silenzio” sismico dell’area, requisito fondamentale all’operatività dell’ Einstein telescope. Il secondo è ricostruire la geologia del sottosuolo in vista della progettazione del sistema di gallerie che potrebbero ospitare l’ Einstein telescope. I risultati di queste misure costituiranno uno degli elementi di valutazione per la scelta finale fra i due siti candidati. L’altro si trova al confine fra Belgio, Germania ed Olanda, nella regione del Limburgo.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

Einstein Telescope

Sos Enattos candidato ad ospitare il nuovo osservatorio ET

Einstein Telescope nuovo osservatorio di onde gravitazionali di terza generazione. Un team di ricercatori ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *