Janas
thebreath, tessuto, covid

TheBreath è il primo tessuto che neutralizza batteri e virus

Il materiale tessile theBreath assorbe le sostanze inquinanti presenti nell’aria neutralizzando i batteri e la carica virale fino al 98,7%

Anemotech è una pmi innovativa italiana dal respiro internazionale che sviluppa tecnologie per migliorare la qualità della vita. Ha portato alla luce theBreath, il primo tessuto in grado di assorbire le polveri sottili nocive presenti nell’aria e disaggregarle, reintroducendo in circolo aria pulita, per garantire un ambiente sano e sicuro. Oggi presenta una nuova rivoluzionaria versione virucida certificata Iso 18184:2019. La nuova versione svolge un’attività antivirale (tra cui per i coronavirus), neutralizzando in due ore fino al 98,75% della carica virale.

Una tecnologia per tutti e mai così attuale come oggi: una vera rivoluzione per ambienti ospedalieri e luoghi ad alta densità di frequentazione. Secondo i dati di Global Market Insight, il mercato dei tessuti antimicrobici e antivirali vanta una forte crescita che varrà entro il 2026 oltre 20,5 miliardi. Infatti si ha una sempre più confermata convinzione che anche quando il Covid-19 sarà debellato, la sensibilità dei consumatori a livello globale verso la tutela della propria salute resterà alta. Non mancano infatti considerazioni su eventuali epidemie future che potrebbero essere causate da germi multiresistenti. Quindi è un bene non farsi trovare impreparati, facendo tesoro dell’esperienza che il mondo sta vivendo e affrontando oggi.

Molteplici sono infatti le applicazioni di questo prodotto composto da una membrana esterna avvolgente e filtrante. La membrana è realizzata in tessuto 100% poliestere e arricchita di molecole attive, garantiscono l’uccisione di virus e batteri. Inoltre ha una struttura tessile formata da due strati di tessuto stampabile, antibatterico e antimuffa tra i quali è posta una cartuccia carbonica che assorbe, trattiene e disgrega le molecole inquinanti e i cattivi odori. A questi elementi oggi si aggiunge la specifica di antivirale ad ampio raggio, tra cui per i coronavirus.

I luoghi di applicazione di theBreath

Gli ambiti applicativi di una soluzione tecnologica innovativa come theBreath sono molteplici, rendendolo prezioso alleato della società moderna. Dalle affissioni pubblicitarie, all’arredo urbano o ancora nei cantieri lungo le strade delle città per l’impiego in outdoor; dall’interno di abitazioni private o di mezzi di trasporto a luoghi pubblici per le applicazioni indoor che garantiscono la salubrità degli ambienti. L’obiettivo è unico: la lotta all’inquinamento domestico e atmosferico prodotto da auto, riscaldamento ed emissioni industriali. Oggi nella versione virucida presenta anche la volontà di contrastare anche alla diffusione di pericolosi virus.

Con theBreath, sono già stati realizzati importanti interventi di arredo urbano e maxi-affissioni in posizioni strategiche di alcune città. Interessanti sono le collaborazioni per la personalizzazione di flotte di ambulanze che oggi possono avvalersi di questo innovativo alleato antibatterico e virucida. Sono inoltre già molteplici le aziende e organizzazioni – ne sono un esempio Arval, Engie, Banca Generali, Pirelli, Terna, Enel – che hanno aggiunto all’interno dei loro spazi, agli arredi e ai prodotti, la valenza di agenti purificatori e antivirali generando benefici per le persone.

About Elena Mameli

Elena Mameli
Mi chiamo Elena, sono una ragazza di 22 anni e vivo a Sardara. Frequento l'indirizzo storico artistico della facoltà di beni culturali e spettacolo.

Controlla anche

Sardegna

Covid: Sardegna bianca

 Il presidente della Regione Sardegna Solinas firma l’ordinanza delle riaperture dei ristoranti che restano attivi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *