Janas

L’olio di cocco per la cura del corpo

Un elisir di bellezza e tanti grassi sani in un solo prodotto. Abbiamo riassunto per te i suoi possibili utilizzi in ambito culinario e cosmetico.

 

L’olio di cocco è molto amato: i food blogger lo elogiano, atleti e salutisti anche. E hanno ragione secondo noi. Se utilizzato correttamente, infatti, l’olio di cocco non sviluppa i dannosi grassi trans.

Per la cura del corpo può tranquillamente sostituire creme e tubetti pieni di sostanze chimiche. Fa bene all’ambiente e al tuo portafoglio, perché non dargli una possibilità?

L’olio di cocco: il tuttofare in cucina

L’olio di cocco è un tuttofare salutare in cucina. La sua particolarità è che fornisce acidi grassi a catena media di alta qualità, i cosiddetti MTC, che l’organismo trasforma immediatamente in energia invece che in cuscinetti di grasso. È quindi l’olio ideale per un fisico da spiaggia! Inoltre contiene vitamine e antiossidanti.

E’ perfetto per la cottura in padella

In padella gli oli raggiungono in media temperature di 180°-200 °C. Mentre gli altri oli a queste temperature modificano la loro struttura diventando grassi trans, l’olio è resistente al calore fino ai 200°. Per cuocere in padella esso rappresenta, quindi, un’alternativa salutare. Gli oli d’oliva, di colza e di girasole, per esempio, si trasformano già a circa 140-180 °C.

Piccolo consiglio: se cucini qualcosa di piccante e hai sulle mani tracce di peperoncino, l’olio di cocco fa miracoli. Cospargiti le mani di olio come se le stessi lavando, poi risciacquale e lavale normalmente con il sapone. La maggior parte del piccante sarà andato via.

Migliora i tuoi prodotti da forno

Per cuocere al forno, l’olio è sempre un’ottima scelta. Il suo sapore naturalmente dolce ti permette, in alcune ricette, di utilizzare qualche grammo in meno di zucchero. Inoltre conferisce ai prodotti un leggero tocco esotico.

Piccolo consiglio: grazie alla grande percentuale di grassi saturi contenuti, l’olio di cocco si presenta solitamente in forma solida, se ti serve liquidoriscaldalo in padella o nel forno a microonde a circa 27°. Oppure mettilo al sole o sul termosifone.

L’olio di cocco è fantastico nelle ricette crudiste

Anche le ricette crudiste si prestano all’utilizzo dell’olio di cocco. La sua consistenza, il suo gusto e la sua dolcezza trovano la loro perfetta applicazione. Il vantaggio di questo tipo di ricette è che si possono preparare in modo facile e veloce e sono salutari. Prova le nostre palline proteiche al cioccolato!

Per la cura del corpo

Un olio commestibile per la cura del corpo? Sì! Molte popolazioni utilizzano già da secoli l’olio di cocco come prodotto cosmetico. Non solo è più economico ma anche più ecologicopiù salutare.

Lucentezza per i tuoi capelli

I preziosi grassi contenuti nell’olio di cocco penetrano nei capelli e ridanno loro vitalità.  L’olio di cocco fa bene anche al cuoio capelluto: le proprietà antibatteriche dell’acido laurico giovano alla salute della cute e dei capelli. 

Eccoti la ricetta di un’ottima maschera per capelli fai-da-te: riscalda l’olio di cocco frizionandolo tra le mani, spalmalo sui capelli asciutti e massaggia delicatamente il cuoio capelluto. Lascia riposare per 10 minuti, poi lavati i capelli normalmente con lo shampoo.

Peeling naturale

L’olio di cocco ha un effetto detergente e curativo. Per uno scrub naturale mischia circa 2 cucchiai di olio di cocco liquido con 2 cucchiai di sale fino. Lascia solidificare leggermente ed è pronto. Attraverso lo sfregamento il sale ha un effetto esfoliante mentro l’olio di cocco nutre e idrata la pelle. La sua funzione antibatterica è particolarmente importante in caso di pelle impura. 

Olio di cocco puro

Durante la tua beauty routine giornaliera puoi utilizzare l’olio di cocco anche puro, direttamente dal barattolo, come crema notte, crema corpo, colluttorio, struccante o crema idratante. Applicalo come faresti con i prodotti cosmetici classici.  

 

About Ludovica Ferrari

Ludovica Ferrari
Mi chiamo Ludovica Ferrari, sono una studentessa del terzo e ultimo anno di scienze della comunicazione, degli studi di Cagliari. Nel tempo libero mi occupo di salvare cani e gatti dalla strada e trovare loro una famiglia. Mi piace inoltre fare sport e ascoltare della buona musica.

Controlla anche

sviluppo

Lo sviluppo sostenibile

Lo sviluppo sostenibile è stato definito nel tempo in vari modi. Come indica il WWF …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *