Janas
grotte Nettuno Capo Caccia

Grotte turistiche: Franceschini stanzia 2 milioni di euro di aiuti per i gestori

Il governo ha deciso di sostenere la categoria dei gestori di grotte turistiche. Accesso solo a chi ha sede legale in Italia

Bue marino grotte turistiche

Il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, ha firmato oggi un decreto del valore di 2 milioni di euro che definisce le modalità di assegnazione e ripartizione delle risorse del Fondo per la valorizzazione delle grotte.

Chi ha diritto di accesso

Il provvedimento è destinato al ristoro delle perdite subite nel 2020 dagli enti gestori a fini turistici di siti speleologici e grotte in conseguenza delle misure restrittive adottate per contenere l’epidemia da COVID-19. Le risorse verranno ripartite tra i beneficiari in proporzione ai minori introiti derivanti dall’esercizio dell’attività di gestione nel periodo dal 1° marzo 2020 al 31 dicembre 2020 rispetto al periodo dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2019. Il contributo non può comunque superare la differenza tra gli introiti del 2019 e quelli del 2020 nel periodo considerato.

Come presentare la domanda

Per presentare domanda è necessario avere sede legale in Italia; essere in regola con gli obblighi in materia previdenziale, fiscale e assicurativa. Il decreto è sotto l’esame degli organi di controllo e sarà disponibile sul sito del MiBACT www.beniculturali.it ad avvenuta registrazione. Entro dieci giorni dalla data di registrazione, la Direzione generale Turismo pubblicherà un avviso con le modalità e le scadenze per la presentazione delle domande di contributo.

Le grotte turistiche sarde

A proposito di grotte turistiche, la Sardegna è la regione più “dotata” d’Italia: nella nostra isola sono presenti ben 12 anfratti, di mare e di montagna, turisticamente visitabili.

About Fabio Allegra

Fabio Allegra
Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cagliari. Non apprezzo il maestrale.

Controlla anche

xz1P57Tw

Location sarde: l’impatto delle produzioni audiovisive sul turismo dell’isola

La promozione turistica cresce e si evolve attraverso le location de “L’isola di Pietro” e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *