Alexa Unica Radio
Milleproroghe

Milleproroghe, il decreto in Gazzetta

Il decreto milleproroghe è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ci sono alcune misure che riguardano la scuola. L’organo più a rischio dal punto di vista culturale. Ecco quali. Il decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Il provvedimento del governo dunque proroga il termino ultimo delle procedure concorsuali dei dirigenti tecnici fino al 31 dicembre 2021. Non solo ovviamente: proroga della valutazione degli apprendimenti svolti in presenza o con la didattica a distanza al giugno 2021 (si indica l’anno scolastico attualmente in corso). Proroga, quindi, anche dei pagamenti in materia di edilizia scolastica fino al 31 dicembre compreso.

(Proroga in materia di reclutamento del personale docente di religione cattolica)
1. Al comma 1 dell’articolo 1-bis del decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 dicembre 2019, n.159, le parole “entro l’anno 2020” sono sostituite dalle seguenti: “entro l’anno 2021” e le parole “dal 2020/2021 al 2022/2023” sono sostituite dalle seguenti: “dal 2021/2022 al 2023/2024”.

(Proroga quindi delle procedure concorsuali pubbliche del Ministero dell’istruzione e del Ministero dell’università e della ricerca)
2. All’articolo 3, comma 3-ter, del decreto-legge 9 gennaio 2020, n.1, convertito, con modificazioni, dalla legge 5 marzo 2020, n. 12, le parole «31 dicembre 2020» sono sostituite dalle sseguenti: «31 dicembre 2021».

(Proroga in materia di valutazione degli apprendimenti)
3. All’articolo 87, comma 3-ter, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, dopo le parole “31 gennaio 2020” sono inserite le seguenti: “e successive proroghe” e le parole “per l’anno scolastico 2019/2020” sono sostituite dalle seguenti: “per gli anni scolastici 2019/2020 e 2020/2021”.

(Proroga del termine per i pagamenti in materia di edilizia scolastica)
4. All’articolo 18, comma 8-quinquies, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, le parole “31 dicembre 2020” sono sostituite dalle seguenti: “31 dicembre 2021” e, in fine, è inserito il seguente periodo: “Restano dunque fermi i termini di conservazione dei residui previsti a legislazione vigente.”

 

About Ilaria Bandini

Ilaria Bandini, nata a Cagliari il 7 novembre 1997. Studentessa di Scienze della Comunicazione. Presidente dell'associazione ONLUS a tutela degli animali, chiamata La strada verso casa.

Controlla anche

Cagliari sport

Cagliari, 1mln di euro per tornare allo sport dopo il Covid

Get Widget Voucher di oltre 700 euro per attività in spazi all’aria aperta. Ritorno allo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.