Alexa Unica Radio
Il Cagliari in crisi: sotto media di un punto a partita

Il Cagliari in crisi: sotto media di un punto a partita

Il Cagliari in crisi, sotto media di un punto a partita. Ora Nainggolan e Godin a tempo pieno. Bisogna dare la scossa.

Il Cagliari ha un totale di quattordici punti in quindici partite. E sestultima posizione a tre lunghezze dalla terzultima, con il Genoa e il Torino che però stanno correndo più del Cagliari.

Con il Napoli, oltre la sconfitta, c’è anche l’aggravante del secondo punteggio più pesante di questa prima parte di torneo: i rossoblu si erano fatti battere in maniera così netta solo dall’Atalanta, cinque a due. La vittoria manca ormai da quasi due mesi: quel 2 a 0 con la Sampdoria dello scorso 7 novembre sembra appartenere a un’altra epoca.

Due appuntamenti importanti: oggi si apre il mercato. E da lì potrebbero arrivare importanti rinforzi. Uno è già arrivato, Nainggolan. Ma Di Francesco ha parlato di valutazioni su altri giocatori funzionali al suo 4-2-3-1.

L’altra data da sottolineare è quella del 6 gennaio: a Cagliari arriva il Benevento. E se non è partita da ultima spiaggia poco ci manca: la squadra di Di Francesco è praticamente obbligata a vincere per scacciare crisi e paure. Con i campani il mister dovrebbe avere a disposizione proprio Nainggolan. E spera di poter schierare anche Godin. Sono i due giocatori chiave per la possibile risalita. Per il Ninja bisognerà però valutare condizione e ritmo partita: il centrocampista belga all’Inter ha raccolto in questa stagione solo quattro presenze in campionato e una in Champions, tre minuti col Real Madrid. Ma in pratica è come se avesse giocato solo mezza gara: in totale è stato in campo soltanto quarantacinque minuti. L’ultima volta è stata il 22 novembre contro il Torino: duecentoquaranta secondi.

Per quanto riguarda Godin, il problema è nelle statistiche: su quindici partite ne ha giocato, tra Covid e altri infortuni, meno della metà. È chiaro che con Godin e Nainggolan a tempo, anche in termini di personalità, sarebbe tutta un’altra storia.

“La serie di partite senza vittorie preoccupa – ha detto ieri il tecnico – ma in alcune gare non abbiamo raccolto per quanto meritavamo. Abbiamo alle porte una nuova gara casalinga, quella di mercoledì contro il Benevento, dove possiamo riscattarci tornando a fare punti. Dobbiamo tutti dare qualcosa di più, compreso il sottoscritto. Dobbiamo essere più attaccati al risultato, più bravi ad essere squadra”.

About Andrea Ennas

Sono un giovane ventenne appassionato di sport, musica e cinema.

Controlla anche

laboratory 563423 1920

La giornata Mondiale sui tumori ginecologici

L’evento ‘Prevenzione sui tumori ginecologici’ organizzato da Fondazione Taccia e Mai Più Sole contro il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *