Unica Radio Skill Alexa
Il film

Il film su bar in era Covid si intitola “Meno cinque”

Il primo film sardo del 2021 è il corto “Meno cinque” ed è già un piccolo successo sulla rete.

La gran quantità di condivisioni sui social a partire dalle 24 di ieri ha già favorito una discreta diffusione del film. Opera autoprodotta, accessibile a tutti al link https://vimeo.com/495805642.

Scritto e diretto da Sergio Scavio e Gianluca Naitana, che firma anche il soggetto originale, la storia di “Meno cinque” è ambientata in un bar al tempo dei Covid.

La trama del corto sassarese

La storia del film «Meno cinque» è ambientata in un bar al tempo dei Covid. L’opera è stata girata allo «Shardana» di Sassari. Alla fine del 2020, per decreto ministeriale, i bar devono chiudere inesorabilmente alle 18. Per gli amanti del bar, come i protagonisti del film, gli ultimi cinque minuti prima della chiusura sono i più difficili da affrontare. I protagonisti del film sono tre: Antonio Ginesu nel ruolo del barista, Mauro Chessa e Nicola Rovasio in quello degli avventori. Nel film compaiono anche Francesco Piredda, Anita Delitala, Giuseppe Ginesu, Laura Mannoni, Massimo Cossu e Chiara Diana. Barbara Cossu è aiuto regista e responsabile di edizione, la scenografia è di Roberta Piras, il suono di Andrea Campus, con Anita Delitala video assist.

 

 
 

L’opera è stata girata allo “Shardana” di Sassari. Alla fine del 2020, per decreto ministeriale, i bar devono chiudere inesorabilmente alle 18. Per gli amanti del bar, come i protagonisti del film, gli ultimi cinque minuti prima della chiusura sono i più difficili da affrontare.

I protagonisti del film sono tre: Antonio Ginesu nel ruolo del barista, Mauro Chessa e Nicola Rovasio in quello degli avventori. Nel film compaiono anche Francesco Piredda, Anita Delitala, Giuseppe Ginesu, Laura Mannoni, Massimo Cossu e Chiara Diana. Barbara Cossu è aiuto regista e responsabile di edizione, la scenografia è di Roberta Piras, il suono di Andrea Campus, con Anita Delitala video assist.
   

About Anna Maria Nurra

Anna Maria Nurra
Frequento il corso magistrale in filosofia e teorie della comunicazione Appassionata di musica e fotografia. Affascinata dall'uso della voce nel canto, nel doppiaggio cinematografico e in ambito radiofonico.

Controlla anche

workshop 4863393 1920

Confartigianato: quasi 2mila attività hanno chiuso i battenti in Sardegna

Per le imprese artigiane sarde un 2020 in chiaroscuro secondo l’Ufficio Studi di Confartigianato Imprese …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *