Alexa Unica Radio
La pandemia

La pandemia da Covid-19 ha stravolto i premi Nobel

La pandemia da Covid-19 ha stravolto perfino la cerimonia di consegna dei premi Nobel, organizzata a Stoccolma da oltre un secolo nel giorno della morte del fondatore Alfred Nobel. Si terrà infatti domani, 10 dicembre, ma in modalità esclusivamente virtuale e in assenza dei vincitori, che saranno chiamati a ritirare i prestigiosi riconoscimenti presso l’ambasciata svedese del Paese in cui risiedono o l’istituzione in cui lavorano.

Mai come quest’anno abbiamo preso coscienza del potenziale distruttivo di quelle invisibili entità biologiche chiamate virus. Non sorprende quindi il Premio Nobel per la Fisiologia o la Medicina 2020 venga conferito a Harvey J. Alter, Michael Houghton e Charles M. Rice per la scoperta di un altro virus: quello dell’epatite C. Identificandolo, i tre vincitori hanno dato un contributo straordinario alla lotta contro una condizione cronica che causa cirrosi e tumore al fegato ed è responsabile, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), di circa 71milioni di casi nel mondo e circa 400mila vittime all’anno.

Una scoperta rivoluzionaria

Come tutte quelle che, a partire dalla prima edizione nel 1901, si sono viste assegnare il riconoscimento. Nell’ultimo secolo, la medicina ha fatto passi da gigante e, inevitabilmente, ci sono però altrettante ricerche e intuizioni che, pur avendo cambiato il corso della storia, non hanno mai ricevuto l’ambito premio: Top Doctors® (www.topdoctors.it), azienda specializzata in servizi tecnologici per la sanità privata, come telemedicina, ricerca e selezione del miglior specialista, prenotazione e pagamento delle visite, ne ha individuate cinque:

1. Effetti nocivi del fumo.

2. Tecniche rianimatorie.

3. Terapia di reidratazione orale.

4. Clorpromazina.

5. Pillola anticoncezionale.

Questo excursus nel passato testimonia che la medicina e la scienza procedono a tutta velocità: impossibile prevedere cosa ci riserveranno in futuro. La speranza di Top Doctors e del mondo intero non può però che essere di veder premiata, all’edizione 2021 dei Nobel, la cura definitiva per la sindrome da Covid-19.

About Ilaria Bandini

Ilaria Bandini, nata a Cagliari il 7 novembre 1997. Studentessa di Scienze della Comunicazione. Presidente dell'associazione ONLUS a tutela degli animali, chiamata La strada verso casa.

Controlla anche

medici

Obesità, un lavoro di squadra per sconfiggerla

Get WidgetObesità: sconfiggerla è possibile grazie al lavoro di squadra. Ad Arborea i professionisti insieme …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *