Janas
Codacons

Codacons chiede più certezze sul vaccino

“Devono far dichiarare alla Pfizer se il vaccino è efficace per tutte le varianti e le diverse percentuali di efficacia.”, sostiene il Codacons.

In merito al vaccino antiCovid partito ieri in Italia, il Codacons presenta oggi una formale diffida al Ministro della salute Roberto Speranza, al Commissario Domenico Arcuri e all’Istituto Superiore di sanità. Affinché forniscano ai cittadini informazioni precise sull’efficacia del farmaco sulle diverse varianti del virus.

“Allo stato attuale esisterebbero in circolazione 8 diverse varianti del coronavirus. Ma non è dato sapere se il vaccino distribuito in Italia copra tutte le diverse varianti del Covid. Se si vuole incentivare la vaccinazione il Governo deve fornire garanzie scientifiche circa l’efficacia totale del vaccino su tutte le mutazioni del virus finora note. Quindi presentiamo oggi una istanza al Ministro Speranza, al Commissario Arcuri e all’Iss, affinché impongano alla Pfizer di dichiarare la percentuale di efficacia del vaccino su tutte le varianti conosciute del Covid. Questo perché i cittadini devono essere incentivati a sottoporsi alla vaccinazione, consapevoli della copertura totale dei vaccini in commercio nel nostro paese.”, conclude il Codacons.

Servirebbero più certezze, quindi, secondo l’associazione. Per rendere consapevole chi farà il vaccino e avere maggiori dettagli sulla validità del vaccino, per quanto riguarda le varianti del Covid.

imgpress

About Francesca Pinna

Francesca Pinna
Amo il mare, la tradizione, il cibo: la mia terra, la Sardegna. Quindi da ciò potreste dedurre che amo osservare i bei tramonti, godermi la tranquillità che regna in questa regione, e mangiare. Ma a parte ciò, sono una persona che ama imparare, per migliorarmi ogni giorno sempre di più. Perché un bel giorno voglio girarmi, guardarmi dietro le spalle e poter dire: «Sì, hai raggiunto un bel traguardo e ne hai fatto di strada!»

Controlla anche

blocco del traffico

Covid: da lunedì 6 italiani su 10 in zone a rischio

Con il caldo è corsa verso il mare, le gite fuori porta, lo shopping ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *