Unica Radio Skill Alexa
Mamatita

Mamatita Festival presenta “CROSS” e la città diventa un teatro

Il Mamatita Festival presenta “CROSS” e trasforma la città in un teatro e il pubblico in performer. Con tre passeggiate performative si attraversa la città guidati da un racconto audio da ascoltare in cuffia. Per vivere una inedita esperienza artistica.

Si chiama “Cross” il progetto inedito prodotto dal Mamatita Festival che trasforma lo spettatore in performer. Si tratta di “audio-walk”, ovvero tre passeggiate individuali da 1, 2 e 3 chilometri, attraverso la città.

I tre percorsi di CROSS del festival

Ideate da Chiara Murru, scritte e create da Marialuisa Usai, con la collaborazione di Marcella Mancini e le musiche di Frantziscu Medda Arrogallam, i tre percorsi di “CROSS” sono una produzione originale del Mamatita Festival 2020. Il festival anche in questa edizione “extra” non rinuncia a proposte artistico-culturali che “attivano” il pubblico. E gli fanno vivere la città attraverso nuovi format, nati in questo 2020. Durante il quale, a causa dell’emergenza sanitaria, abbiamo assistito alla chiusura dei teatri, all’impossibilità di partecipare a spettacoli e concerti dal vivo, se non distanziati prima e poi in streaming o sul web.

CROSS sono tre passeggiate individuali nelle quali una traccia audio conduce lo spettatore in una camminata in cui il paesaggio è l’attore principale dell’esperienza. L’incedere per la città è scandito da una drammaturgia di parole e suoni nella quale una voce accompagna il perdersi. E anche il ritrovarsi in strade note o sconosciute.

Una passeggiata interattiva

Il camminare e il guardare diventano, quindi, azioni fuori dall’ordinario e Alghero si trasforma da scenario del quotidiano a paesaggio dell’imprevedibile, dell’inatteso. Una passeggiata, infatti, interattiva, che rispetta le norme previste dall’ultimo Dpcm e regala allo spettatore “solitario” un’esperienza dedicata, uno sguardo inedito sulla città. Inoltre, lo spettatore sceglie il suo percorso – 1, 2 o 3 chilometri – e segue le indicazioni fornite dalla voce. E prende parte ad una passeggiata esperienziale nella quale immergersi, attraverso Alghero, che si anima di solitari “flaneurs” con cuffie e auricolari.

Cosa serve?

Cosa serve? Uno smartphone, connessione dati, cuffie o auricolari, batteria del telefono carica.
Per informazioni: [email protected]. Se persistono le avverse condizioni meteo, CROSS verrà rimandato a data da stabilire. 

About Francesca Pinna

Francesca Pinna
Amo il mare, la tradizione, il cibo: la mia terra, la Sardegna. Quindi da ciò potreste dedurre che amo osservare i bei tramonti, godermi la tranquillità che regna in questa regione, e mangiare. Ma a parte ciò, sono una persona che ama imparare, per migliorarmi ogni giorno sempre di più. Perché un bel giorno voglio girarmi, guardarmi dietro le spalle e poter dire: «Sì, hai raggiunto un bel traguardo e ne hai fatto di strada!»

Controlla anche

Patrizia Manduchi

Cultura: GramsciLab assegna premi alle migliori tesi di laurea discusse in tutta Italia

Anche quest’anno il GramsciLab valorizzerà le migliori tesi di laurea che provino a leggere la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *