Alexa Unica Radio
Cena in ospedale a Natale grazie alla Fondazione Dinamo

Cena in ospedale a Natale grazie alla Fondazione Dinamo

Cena in ospedale a Natale grazie alla Fondazione Dinamo. Iniziativa di solidarietà per ringraziare gli operatori sanitari.

La cena della vigilia natalizia, negli ospedali di Sassari e di Cagliari, sarà apparecchiata della Dinamo.
In segno di riconoscenza, soprattutto, per il lavoro svolto durante l’emergenza pandemica, la Fondazione Dinamo stasera consegnerà la cena. Cena pet i medici, paramedici e operatori sociosanitari delle strutture ospedaliere delle due principali città sarde.
Inoltre la Fondazione rinsalda il legame col sistema ospedaliero isolano, già sancita dalla raccolta di fondi avviata in occasione del primo lockdown. Essa ha permesso di raccogliere quasi 1 milione e mezzo di euro.
“Non esiste metafora migliore di un pasto caldo”, spiega così il presidente della Dinamo Banco di Sardegna, Stefano Sardara. “In questi mesi di emergenza ci sono tanti eroi invisibili che ogni giorno combattono in prima linea contro il Covid-19. Come Fondazione ci sembrava il minimo portare un po’ di conforto, a testimonianza della profonda gratitudine ai tanti medici, paramedici e ausiliari che ogni giorno danno il loro contributo silenzioso”.
I partner dell’iniziativa sono il Saint Joseph pub di Sassari e la Locanda dei buoni e cattivi di Cagliari, che opera con la Fondazione Domus de luna. Entrambi hanno eisposto con entusiasmo all’appello della Fondazione, hanno messo a disposizione il menù per stanotte

Saint Joseph pub

In uno dei locali storici di Sassari, in una location completamente rinnovata nasce il St. Joseph Music Pub elegantissimo locale adatto ad una clientela di tutte le età dove si può spaziare da un semplice hamburger o una gustosissima pizza a piatti composti particolari e ricercati.

La locanda dei buoni e cattivi

Il progetto è curato dalla Fondazione Domus de Luna Onlus, e ci sono tanti amici a sostenerlo.
Nel ristorante il supporto di Roberto Petza con l’Accademia Casa Puddu ha permesso ai ragazzi di intraprendere un percorso di crescita professionale che combina qualità, semplicità, genuinità. Senza sprechi. Una scelta di gusto e di etica.
Si utilizzano materie prime di qualità, rispettiamo l’ambiente. Si cerca di dare un futuro nuovo e migliore per i ragazzi che lavorano alla locanda.
Vengono utilizzati i prodotti freschi e di stagione, con la frutta e la verdura della nostra terra, con l’olio della comunità La Collina, con il riso e i legumi coltivati dall’Associazione Libera nei terreni confiscati alle mafie.

About Andrea Ennas

Sono un giovane ventenne appassionato di sport, musica e cinema.

Controlla anche

NATALE

Il Natale a Cagliari arriva due volte.

Get Widget Il 7 gennaio il Natale Ortodosso della diaspora proveniente dai paesi dell’Est Europa. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.