Janas
Caritas
Un momento della preparazione degli oltre 7000 pacchi dono natalizi che la ComunitˆÕ di S.Egidio, non potendo fare il consueto pranzo natalizio come negli anni precedenti, ha deciso di donare ai poveri, ai bisognosi, anziani soli, malati, carcerati della cittaÕ. Genova18 Dicembre 2020. ANSA/LUCA ZENNARO

Aiuti per 50mila persone dalla Caritas di Cagliari

Distribuiti pasti e spese, tra i poveri aumentano gli italiani.

Il Covid colpisce le famiglie anche nei conti in banca. E così circa 50mila persone nelle provincia di Cagliari si sono rivolte alla Caritas diocesana.

 

Sono i dati più drammatici della crisi, accentuata dalla diffusione del coronavirus.Iillustrati nel dossier “Luci di carità in tempi di pandemia”. Presenti tra gli altri anche l’arcivescovo di Cagliari Giuseppe Baturi. E il responsabile territoriale della Caritas don Marco Lai.

Il documento spiega che sono mutati i volti della povertà. Oltre alla netta preponderanza di italiani che hanno presentato domanda per le provviste alimentari (5.007 persone, pari all’80,94%). Si sono viste nuove figure professionali, come piccoli commercianti, artigiani, operai e impiegati. Che hanno perso il lavoro. Cassintegrati che hanno dovuto aspettare mesi prima di ricevere i sussidi, ambulanti, lavoratori in nero. Persone che prima comunque riuscivano a sbarcare il lunario senza dover ricorrere alla solidarietà della comunità.

 

Gli stranieri che hanno fatto richiesta della spesa durante l’emergenza Covid-19 si sono attestati a 1.112, per il 17,98% rispetto al totale.

Hanno usufruito della consegna viveri etnie minoritarie, come la comunità Rom, e sono stati serviti numerosi nuclei familiari appartenenti alla comunità filippina, realtà ben radicata nel territorio cagliaritano. Dal 6 aprile al 30 giugno sono stati globalmente aiutati 3.127 nuclei familiari, per un totale di 22.265 persone raggiunte comprendendo tutti i ritiri effettuati; 6.186 le spese consegnate, di cui il 76,75% (4.748) a domicilio nel territorio della Diocesi e della provincia di Cagliari.

A questa iniziativa straordinaria si somma l’attività ordinaria svolta dalla Caritas diocesana nei Centri d’ascolto e nei diversi servizi che non hanno mai chiuso ma, anzi, hanno dovuto lavorare ancora di più.
   

About Carolina Farci

Carolina Farci
Studio Beni Culturali all'Università di Cagliari. Mi emoziona tutto ciò che può essere considerato arte.

Controlla anche

MASSIMO LOCCI

Abiti sposa in piazza, flash mob operatori wedding Cagliari

“In ginocchio con restrizioni Covid, pronti a nuove proteste” Abiti da sposa in piazza dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *