Janas
"Vivi il Parco" a Terramaini: una promozione del verde

“Vivi il Parco” a Terramaini: una promozione del verde

La manifestazione “Vivi il Parco” arriva domenica 20 dicembre al Parco di Terramaini. Dopo le prime due tappe ai Giardini Pubblici e al Parco della Musica.

Vivi il Parco si inserisce tra i cinque appuntamenti dedicati ad alcuni degli spazi verdi più belli e importanti di Cagliari. Ad attendere i visitatori ci sarà un programma ricco di iniziative incentrate sulle attività all’aperto.
Sono previste, come nei precedenti appuntamenti, le escursioni nel parco e le piantumazioni di nuovi alberi a cura di Legambiente. E ci sarà, inoltre, il battesimo della sella con i pony della PGS Ente Promozione Sportiva, gli incontri con le associazioni animaliste. E anche il laboratorio “Uno strano
prurito” per bambini a cura della Coop Il Sole.

Alle 12

Alle 12, ci sarà l’atteso invito alla lettura di Gianluca Medas, che leggerà alcune pagine tratte dal romanzo di Bianca Pitzorno “L’incredibile storia di Lavinia”. Mentre, alle 12:30 è prevista negli spazi dell’anfiteatro la conferenza di Legambiente.
È confermata anche la presenza dell’Associazione Faberaus, che posizionerà negli spazi del parco due casette per la colonia felina.

Vivi il Parco: per migliorare la conoscenza delle aree verdi urbane e degli animali

La manifestazione nasce nell’ambito della candidatura del Comune di Cagliari al concorso della Commissione Europea. Denominato, appunto, “European Green Capital 2023”: titolo conferito ogni anno ad una città europea. Per il suo impegno, infatti, a favore della sostenibilità ambientale.
Con Vivi il Parco s’intende realizzare nei parchi cittadini un programma di iniziative volte alla promozione del verde.
E per migliorare la conoscenza e la coscienza delle aree verdi urbane e degli animali che possono popolare questi luoghi.

Adulti e bambini

Le attività sono rivolte ad adulti e bambini, famiglie, amanti della natura,
appassionati di passeggiate, sostenitori del turismo sostenibile e del verde.
Tutte le attività saranno realizzate nel rispetto delle procedure di prevenzione anti-Covid. E si svolgeranno in modo individuale, non prevedono il contatto diretto fra le persone. Quindi, verranno condotte nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale.

L’evento è promosso dal Comune di Cagliari e organizzato dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo. In collaborazione, inoltre, anche con Legambiente Cagliari, PGS Ente di Promozione sportiva e associazioni animaliste.

Il programma

Alle ore 10 è prevista un’escursione nel parco, in compagnia degli esperti Franco Saba, Vincenzo Tiana e Carlo Torchiani.
Anche, l’illustrazione della trasformazione del grande stagno naturale di Terramaini: luogo simbolo.
Ci sarà, inoltre, un reading multimediale.
Durante gli itinerari di visita sono previste brevi soste per leggere dei brani
di storia del luogo. Ci sarà un QR code per collegarsi direttamente a un
sito web, per ascoltare a distanza di sicurezza la narrazione.

Alle ore 10.30: attività di piantumazione di 6 alberi con la collaborazione del servizio giardini del Comune. I volontari, inoltre, aiuteranno i ragazzi e i loro genitori a mettere a dimora sei alberelli della macchia mediterranea, provenienti dal vivaio comunale. Con la consegna, anche, di un attestato e l’apposizione di un cartellino sul tronco dell’alberello.
Ci sarà, anche, un’esposizione di un poster con foto storiche dei luoghi.
E una passeggiata naturalistica nel Parco: una vera e propria visita guidata alla scoperta dei tesori arborei e floreali, in compagnia degli esperti.
Le attività saranno svolte su due turni, 20 bambini per gruppo. Target di riferimento: scuola primaria.

Pomeriggio

Di pomeriggio ci sarà, invece, una rievocazione storica con personaggi: con Giochiamo in sicurezza / Giochi del passato e della tradizione. In collaborazione con PGS Ente Promozione Sportiva.
Per prenotare le attività è attiva la sezione “INFO E PRENOTAZIONI” sulla pagina web aggiornata www.cagliariverde.it.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Francesca Pinna

Amo il mare, la tradizione, il cibo: la mia terra, la Sardegna. Quindi da ciò potreste dedurre che amo osservare i bei tramonti, godermi la tranquillità che regna in questa regione, e mangiare. Ma a parte ciò, sono una persona che ama imparare, per migliorarmi ogni giorno sempre di più. Perché un bel giorno voglio girarmi, guardarmi dietro le spalle e poter dire: «Sì, hai raggiunto un bel traguardo e ne hai fatto di strada!»

Controlla anche

Passione per il verde, 5 consigli per un orto sostenibile

Durante il periodo di lockdown, gli italiani hanno riscoperto un piacevole impegno “casalingo”: la passione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *