Alexa Unica Radio
Europa, vaccino

Europa, vaccino: la più grande vaccinazione nella storia

Come aveva già anticipato nei giorni scorsi la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, è tornata questa sera a sottolineare che in tutta l’Europa ci sarà la più grande campagna di vaccinazione mai avvenuta nella storia.

“È il momento dell’Europa. Il 27, 28 e 29 dicembre inizierà la vaccinazione in tutta l’UE. Proteggiamo i nostri cittadini. Noi siamo più forti insieme.”, ha detto von der Leyen.  Dunque anche l’Italia si prepara e il criterio individuato dell’anagrafica serve a individuare il primo cluster degli over sessanta.

Bisognerà invece riflettere su chi non si sottoporrà al vaccino, commenta il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia: “Sicuramente si andrà verso un’anagrafe come per tutte le altre vaccinazioni. Bisognerà riflettere su chi non farà il vaccino anti-Covid. Si assumerà una responsabilità verso gli altri. Bisognerà fare un ragionamento su questo. Evitiamo di parlare di patenti di immunità, – ha aggiunto il ministro – non sono ipotizzate nella Costituzione, fortunatamente. E l’idea ha già fatto molti danni a livello mediatico”. 

Infatti, chi non fa il vaccino non porrà fine né al processo di contagio o non troverà una soluzione alla morte. Chi non si vaccina non protegge né se stesso, né gli altri. E per altri si intendono anche tutte le persone a cui si vuole bene. C’è chi ha perso molte persone care: questo virus non è uno scherzo, è stato ed è diabolico. 

Si spera che le vaccinazioni saranno numerose: si tratta di una potenziale arma contro il Covid. Il vaccino è essenziale, per tutti.
Insieme al distanziamento, alla mascherina e all’igienizzante: strategie che ci hanno protetto fino ad ora.
Se si vuole vedere il mondo tornare, pian piano, alla normalità: la vaccinazione è essenziale.

http://www.primapress.it/

About Francesca Pinna

Amo il mare, la tradizione, il cibo: la mia terra, la Sardegna. Quindi da ciò potreste dedurre che amo osservare i bei tramonti, godermi la tranquillità che regna in questa regione, e mangiare. Ma a parte ciò, sono una persona che ama imparare, per migliorarmi ogni giorno sempre di più. Perché un bel giorno voglio girarmi, guardarmi dietro le spalle e poter dire: «Sì, hai raggiunto un bel traguardo e ne hai fatto di strada!»

Controlla anche

Giornate Europee del Patrimonio

Giornate Europee del Patrimonio

La più grande manifestazione culturale d’Europa Sabato 25 e domenica 26 settembre anche in Sardegna …