Alexa Unica Radio
terra-acqua-aria

Terra, Acqua e Aria esperienze nei territori sardi

Cinque imperdibili esperienze di terra, acqua e aria in una delle zone più suggestive della Sardegna per un turismo esperienziale, emozionale e sostenibile.

Terra, acqua e aria: dal 19 al 30 dicembre cinque esperienze attraverso i territori di Sadali, Villanovatulo, Nurri ed Esterzili.
L’Associazione Baetorra rinnova il suo annuale appuntamento con l’evento “Esperienze – terra, acqua e aria” che si svolgerà a ridosso del periodo natalizio e prima del Capodanno.

Un programma di quattro giornate scandite da un ricco calendario di appuntamenti e attività differenti tra loro. Soprattutto si ha la possibilità di conoscere, visitare e vivere una tra le zone naturalistiche più belle e suggestive del Sud Sardegna. Le attività e le escursioni si svolgeranno  all’interno del territorio di quattro comuni: Sadali, Villanovatulo, Nurri ed Esterzili. Sono così rappresentati da quelli che sono gli apici ambientali che quel lembo di Sardegna offre ai suoi visitatori attraverso alcune iniziative ideate curate e organizzate da Baetorra.

Gli appuntamenti

Cinque gli appuntamenti per questa edizione 2020. Si comincia sabato 19 dicembre con un’esperienza di acqua attraverso un trekking. Si parte da Nurri e ci si dirige verso il lago Flumendosa, il quale ne costeggia gli argini attraverso un antico sentiero fino all’imbarco per il battello che navigherà lungo tutto il bacino. La stessa esperienza potrà essere vissuta direttamente sul lago risalendo il Flumendosa in kayak, dopo averlo navigato col battello. Domenica 20 dicembre sarà la volta di un’esperienza di terra attraverso un archeo-trekking nel territorio di Esterzili. Si parte dal Tempio Domu ‘e Orgia in direzione di Monte Santa Vittoria lungo alcune tappe di assoluto valore ambientale.

Il terzo appuntamento, previsto per domenica 27 dicembre, è un trekking esperienziale in uno dei borghi più caratteristici dell’intera isola, Sadali. Le visite al centro storico del piccolo borgo situato ai confini della Barbagia di Seùlo e i suoi paesaggi carsici saranno il clou di questa esperienza di terra. Infine gli ultimi due appuntamenti, martedì 29 e mercoledì 30 dicembre, si svolgeranno sempre a Sadali. Infatti ci sarà un laboratorio esperienziale gastronomico denominato “Culurgionis di Sadali – impara l’arte e metti a parte”; gli amatissimi e prelibati culurgionis sadalesi saranno preparati dai partecipanti dell’attività laboratoriale.

About Andrea Ennas

Sono un giovane ventenne appassionato di sport, musica e cinema.

Controlla anche

FRBclusterM81

Tra stelle molto antiche, scoperto il lampo radio veloce più vicino alla terra

Get Widget Un team internazionale di astronomi presenta delle osservazioni che avvicinano gli scienziati alla …