Alexa Unica Radio
Zedda e Solinas

Covid: per aziende pronto fondo Resisto 2

Covid: Zedda assicura, categorie escluse in 2020 avranno aiuti in 2021

I 67 milioni destinati alle imprese   e ai lavoratori titolari di partita Iva, per sostenerli nell’emergenza Covid, saranno erogati entro marzo del 2021. E’ stato appena pubblicato il bando per il fondo “Resisto”. E’ previsto dalla legge salva-Sardegna approvata nello scorso luglio. Tale legge ha lo scopo di far fronte all’emergenza economica legata alla pandemia.

 Covid e bando Resisto: domande potranno essere presentate nel 2021

In ogni caso, ha precisato: “si tratta di un bando a sportello, non è un clic day. L’obiettivo è di accogliere tutte le domande. Per le categorie che nel 2020 non hanno avuto nessun aiuto sarà organizzato un bando Resisto 2.  Accadrà nel 2021, subito dopo la chiusura a gennaio del Resisto 1. L’assessora ha sottolineato che “uno dei fini primari della misura è il taglio del costo del lavoro. Questa inoltre, è l’ unica via che consente di ristorare le imprese e salvaguardare l’occupazione”. Durante quest’emergenza, ha ricordato, “siamo stati i primi in Italia a proporlo”.

Dai 67 milioni di euro vanno decurtati i 3,4 già liquidati per ambulanti e giostrai. La titolate del Lavoro ha ricordato che 3 milioni sono riservati alla partecipazione delle donne titolari di imprese e di partita Iva. Afferma: “mi pare un segnale di attenzione in più”. Le grandi imprese che potranno far domanda sono quelle dell’accoglienza e dell’ospitality. Ad esse, sono destinati 4 milioni di euro. Prima del via alle domande l’assessorato risponderà alle perplessità dei beneficiari. Lo farà ricorrendo al sistema delle Faq, che saranno inserite nel bando. Secondo il commissario di Aspal Aldo Cadau, “il fondo Resisto avrà una ricaduta importante. E aggiunge: soprattutto per le piccole, medie e micro imprese. Queste, spesso falliscono per motivi finanziari, ma grazie al bando potranno resistere”.

Solinas: primi in Italia a tagliare costo del lavoro

“Siamo i primi in Italia ad aver messo in campo uno strumento che taglia il totale costo del lavoro – sottolinea il governatore Christian Solinas – si tratta di sovvenzioni dirette a fondo perduto che evidenziano il massimo impegno della Giunta nell’ottimizzare le risorse del bilancio regionale per far fronte in maniera più puntuale alle esigenze di imprese e imprenditori del territorio”.

Dei 67 milioni, 26 milioni e 525mila euro sono a valere sul Fondo sociale europeo per il periodo 2014-2020 e 40 milioni 475mila euro su fondi regionali. Il contributo sarà riconosciuto alle micro imprese nella misura del 30 per cento del costo del lavoro annuo, alle piccole del 20 e alle medie del 15 per cento. L’aiuto è concesso fino a un importo massimo, al lordo di qualsiasi imposta o altro onere, di 500 mila euro per impresa. Per le grandi imprese operanti nella filiera turistica, il contributo è ammesso fino al 60 per cento della retribuzione mensile lorda del personale beneficiario in forza alla data dell’11 marzo 2020 e viene concesso fino a un importo di 1 milione di euro per impresa, sempre al lordo di qualsiasi imposta o altro onere.

About Anna Maria Nurra

Frequento il corso magistrale in filosofia e teorie della comunicazione Appassionata di musica e fotografia. Affascinata dall'uso della voce nel canto, nel doppiaggio cinematografico e in ambito radiofonico.

Controlla anche

mobilità studentesca educ

Le mobilità internazionali EDUC per gli studenti di UniCa: 31 marzo

Get Widget EDUC. In via Nicolodi 102 a Cagliari un incontro dedicato alla mobilità internazionale …