Janas
Ambulatorio mobile di Nuoro

Nuovo ambulatorio mobile a Nuoro per assistenza a casa

A Nuoro nasce un ambulatorio mobile per l’assistenza dei malati a casa, l’associazione si sostiene grazie all’equipe di volontari

Un ambulatorio mobile dotato di strumentazione diagnostica portatile di alto livello tecnologico e di un’equipe di professionisti. Nasce per curare a casa i pazienti della provincia di Nuoro colpiti da covid 19. Questa l’iniziativa di un gruppo di medici e infermieri volontari.

Molti malati possono essere curati nelle proprie abitazioni. Proprio in quest’ottica il gruppo di professionisti ha deciso di creare un’Unità Mobile di Mutuo Soccorso (Umms). Si tratta di un’associazione di volontariato no profit intitolata alla signora Maria Teresa Sanna Cabras di Torpè. Questa è stata una vittima del coronavirus. Inoltre, madre di Antonello Domenico Cabras, responsabile della Struttura Semplice di Ematopatologia della Fondazione IRCCS, Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, fra i promotori dell’iniziativa.

Il gruppo di intervento

Le squadre di intervento sono composte per ora da 9 professionisti tra medici operativi a domicilio, medici consulenti e infermieri. “Siamo all’apice della pandemia da coronavirus. Le strutture pubbliche stanno andando in affanno. – Ha spiegato Cabras, presidente onorario dell’associazione. – Ci è sembrato doveroso metterci a disposizione per integrare e supportare le strutture pubbliche. Ci siamo posti così come promotori di un progetto quasi pioneristico nell’ambito del Covid 19. Ho personalmente avuto modo di partecipare con i colleghi all’attività assistenziale domiciliare. Toccando con mano la bellezza etica del nostro operato. Purtroppo amplificata emotivamente per quanto mi riguarda, da un recente trascorso familiare tragico con questa malattia”.

L’Umms ha già ricevuto numerose donazioni tra cui un’ambulanza donata dall’Associazione Nazionale Azione Sociale (Anas). Questa sarà dotata di un ecografo palmare di ultima generazione per la valutazione precoce delle polmoniti interstiziali. E ancora, di un analizzatore ematico palmare in grado di fornire in pochi minuti risultati diagnostici. Infine dotata di un elettrocardiografo tascabile.

“Nell’attesa che l’ambulatorio mobile sia operativo e vista l’urgenza di alcune situazioni cliniche, i nostri medici e infermieri hanno iniziato a lavorare nel territorio con mezzi propri. – Ha aggiunto il presidente dell’Umms Angelo Arcadu. – L’aspetto economico è fondamentale per poter acquistare i DPI e tutto il necessario per essere pienamente operativi. Serve la disponibilità di professionisti per accontentare le richieste.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Ylenia Iannelli

Ylenia Iannelli
Nata in Svizzera e cresciuta tra Calabria e Sardegna. Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo con indirizzo archeologico, appassionata di lettura e serie tv. Nel tempo libero volontaria presso un'Associazione di Protezione Civile e instancabile partecipante di corsi di apprendimento, dai corsi salvavita ai lavori più disparati.

Controlla anche

laboratory 563423 960 720 1

Covid: controllo dei parametri per ridisegnare i colori dell’Italia

Covid: Governo-Regioni, ipotesi parametri Rt ospedalieri per ridisegnare i colori dell’Italia Il Ministero della Salute …