Janas
Origamundi e "Teatri cagliaritani"

Origamundi porta in scena “Teatri Cagliaritani”

Tra palco del Web e palco reale Origamundi porta in scena “Teatri Cagliaritani”. Dal 25 novembre al 31 dicembre le dirette streaming degli spettacoli. Il teatro è chiuso? Origamundi si riorganizza e va in scena online con “Teatri Cagliaritani”, la nuova rassegna visibile in diretta streaming sulla pagina Facebook della compagnia Origamundi.

La rassegna, appartenente al progetto “Teatro diffuso a Cagliari”, valorizza la cultura dello spettacolo dal vivo e l’identità culturale locale. Gli spettacoli in cartellone hanno preso il via il 25 novembre e termineranno il 31 dicembre. Origamundi Teatro, per questi mesi di chiusura dei teatri, come stabilito dal Dpcm, rimane aperto online utilizzando gli strumenti web per scongiurare il diffondersi del Covid-19. Tutti gli spettacoli, infatti, saranno visibili solo in diretta streaming sulla pagina Facebook della compagnia.

La realizzazione di “Teatro diffuso” si avvale di un rapporto di collaborazione con la Scuola d’Arte Drammatica di Cagliari, al fine di sviluppare al meglio il progetto. Per la parte dedicata alla didattica e alla sensibilizzazione dei più giovani alla cultura dello spettacolo dal vivo. Il progetto è supportato dall’Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo della Regione Sardegna e dal Comune di Cagliari.

Il Cartellone

La rassegna ha preso inizio con la stessa compagnia Origamundi che, dal 25 al 29 novembre alle 20.30, ha portato sul palco “Bisogna Stare Karmi”, scritto e diretto da Ivano Cugia, con Michela L. Cogotti Valera, Giovanni Trudu, Ivano Cugia. Dal 27 al 29 novembre, alle 17.30 “Naracontacacindè” scritto e diretto da Carla Orrù, in scena con Marta Proietti Orzella. A dicembre è stato programmato dal 5 all’8, alle 20.30 sempre sulla pagina facebook Origamundi, “Il vuoto dentro” di Giovanni Trudu, regia di Ivano Cugia.
Il 13 dicembre alle 17.30 sarà la volta della compagnia Il Crogiuolo con “La valle dei mulini” con Marta Gessa e Giovanni Trudu. Segue il 14 dicembre alle 20.30 “Storia di una monaca” da “I sogni della città bianca” di Sergio Atzeni, con Carla Orrù e Marta Proietti Orzella, che cura anche la regia.

Nel periodo natalizio, dal 21 al 25 dicembre alle ore 17.30, terrà compagnia a grandi e bambini lo spettacolo “Cattivo come il Grinch”, con Michela Laura Cogotti Valera, Ivano Cugia, Andrea Busu e regia di Ivano Cugia.
Tra il 18 e il 30 dicembre prenderà il via anche “I moi si contu una cosa “, progetto teatrale che ha l’obiettivo di diffondere e valorizzare l’uso della lingua sarda. Anche attraverso un piano che si articola in due parti: la mini serie web “Gli eroi della Sardegna”, che sarà visibile dal 26 al 29 alle 17.00. E uno spettacolo teatrale dal titolo “Contusu de s’antighidadi”, in diretta streaming dal 26 al 31, alle 18.30.

Per maggiori informazioni

www.facebook.com/origamundi

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Francesca Pinna

Francesca Pinna
Amo il mare, la tradizione, il cibo: la mia terra, la Sardegna. Quindi da ciò potreste dedurre che amo osservare i bei tramonti, godermi la tranquillità che regna in questa regione, e mangiare. Ma a parte ciò, sono una persona che ama imparare, per migliorarmi ogni giorno sempre di più. Perché un bel giorno voglio girarmi, guardarmi dietro le spalle e poter dire: «Sì, hai raggiunto un bel traguardo e ne hai fatto di strada!»

Controlla anche

prodotti omeopatici

Cresce acquisto prodotti omeopatici online, trend spinto da pandemia

Sempre più italiani acquistano prodotti omeopatici online. A dirlo è un’indagine condotta da Doxapharma per …