Janas
“La Danza Nera” arriva in streaming

“La Danza Nera” arriva in streaming

Dopo il grande successo nei festival cinematografici, “La Danza Nera” di Mauro John Capece arriva sulle principali piattaforme streaming.

Il lungometraggio, “La Danza Nera”, é una coproduzione internazionale Italia-Canada. È prodotto da Stemo ProductionEvoque Art House e Odflix. Dopo il posticipo dell’uscita nelle sale cinematografiche percorre la “nuova via” dello streaming per fronteggiare le chiusure derivanti dal Covid – 19 e regalare al pubblico una storia adrenalinica ed emozionante.

L’opera, in uscita contemporaneamente in Italia e in Canada, è ambientata tra l’Abruzzo, il Lazio, le Marche e la Puglia.

La storia a tinte noir ha per protagonisti un politico, sindaco brillante e benvoluto dai suoi concittadini, candidato alla Camera, e una ballerina laureata, delusa e controcorrente. Il divario generazionale tra i due dà vita a un thriller avvincente e violento, ricco di colpi di scena e di salti temporali.

Un cast stellare e di qualità completa la narrazione: Corinna Coroneo, Franco Nero, Flavio Sciolè, Daphne Scoccia, Adrien Liss, Michela Bruni, Giorgia Trasselli, Ladislao Liverani e Gabriele Silvestrini danno vita a personaggi in grado di raccontare il perverso mondo de La Danza Nera.

Il regista Mauro John Capece

Il regista Mauro John Capece dichiara in merito all’uscita sulle piattaforme online: “mi dispiace molto non essere nelle sale. Abbiamo già posticipato l’uscita a causa del Covid sia a aprile che a novembre e non si può più aspettare. Al contempo, sono estremamente felice, dico estremamente felice, di uscire sulle piattaforme e di farlo a Natale! Sappiamo che si tratta di un periodo in cui vengono rilasciati i film più importanti e per questo gioisco sia per me e, soprattutto, per tutte le persone che mi hanno supportato in questo meraviglioso progetto.

La Danza Nera è l’ultimo tassello della “trilogia della riflessione”, un ciclo di film che comprendeva anche La Scultura e SFashion.

Qui faccio un viaggio, senza troppi fronzoli, nella mente di una donna della mia generazione. Anche dentro la sua rabbia che è, anche, il grido di vendetta delle generazioni nate dopo i settanta, che hanno visto i loro diritti svanire lentamente a causa della corruzione imperante della classe politica. Ma fino a che punto è lecito ribellarsi in modo violento contro i soprusi?”.

About Andrea Ennas

Andrea Ennas
Sono un giovane ventenne appassionato di sport, musica e cinema.

Controlla anche

immagini.quotidiano.net 2

Lo studio Kaspersky: gli italiani diffidano nei servizi online

Indagine Kaspersky: il 58% degli italiani diffida dei servizi online che subiscono una violazione dei …