Alexa Unica Radio
Gran Bretagna Covid

Gran Bretagna, stop al vaccino per chi soffre di allergie

Chi soffre di “allergie significative” di lunga data farebbe bene a rinunciare a farsi somministrare il vaccino di Pfizer/BioNTech

L’avvertenza arriva dalle autorità sanitarie britanniche all’indomani dello storico V-Day nel Regno Unito, ossia l’inizio della vaccinazione di massa anti Coronavirus.

Questo perché tra le centinaia di vaccinati, due persone hanno riscontrato reazioni allergiche simili a quelle di cui avevano già sofferto in passato. Si tratta di due operatori sanitari di case di riposo, di circa 40 anni, vaccinati ieri. I due, ha sottolineato il capo della Nhs, Stephen Powis, stanno comunque bene. “Non hanno avuto forti reazioni e “sono già sulla via del recupero. Entrambi avevano ”una storia significativa di allergie”.

Le allergie bloccano la somministrazione di vaccino

Tuttavia, la Mhra (Medicines and Healthcare products Regulatory Agency), l’agenzia del farmaco britannica ha approvato una settimana fa il vaccino anti Covid di Pfizer/BioNTech. Inoltre, ha voluto essere estremamente trasparente e scrupolosa. Quindi oggi ha avvertito tutti coloro che vorranno vaccinarsi che al momento è consigliato di non farlo se in passato si è sofferto a lungo di allergie significative: “Tutti coloro in questa condizione”, spiega un comunicato ufficiale della Mhra, “ossia che in passato hanno avuto gravi allergie a vaccini, medicine e cibo, e cioè reazioni anafilattoidi, farebbero bene a non sottoporsi al vaccino Pfizer/BioNTech”.

Tutti vaccinati entro l’estate 2021

Il servizio sanitario nazionale dell’Inghilterra ha precisato che tutti gli ospedali coinvolti nella distribuzione del vaccino Pfizer sono stati avvertiti dell’accaduto e informati della raccomandazione della Mhra di evitare la somministrazione a chi abbia avuto in passato episodi seri di allergia.

In Gran Bretagna, primo Paese ad avere dato il via libera al farmaco, circa tre milioni di persone saranno vaccinate entro la fine dell’anno con il Pfizer BioNTech. Il governo, soprattutto grazie all’imminente arrivo di altri vaccini come quello di Oxford e Moderna, conta di poter vaccinare tutta la popolazione sul suolo britannico entro l’estate del 2021.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Ilaria Furia

Dopo aver conseguito il diploma di Lingue straniere, ho frequentato un corso triennale universitario per approfondire le conoscenze linguistiche e traduttive moderne. Seguo il corso per la laurea magistrale sulla specialistica della traduzione, con numerosi corsi di informatica per la traduzione. Parlo abbastanza bene l'inglese e il francese e fluentemente lo spagnolo. Sono una persona socievole, dinamica, con buone doti comunicative e ottime competenze relazionali.

Controlla anche

telemedicina

Epilessia: l’83% degli specialisti ha usato telemedicina

In questi mesi si è evidenziato la necessità di identificare trattamenti semplici, rapidi e sicuri …