Unica Radio Skill Alexa
I paesi fantasma in Sardegna

I paesi fantasma della Sardegna, tra silenzio e natura

I paesi fantasma sono paesi abbandonati e la natura se n’è appropriata.
Passeggiare in questi luoghi è emozionante: il silenzio, i paesaggi e il passato dominano. 

Il tempo cristallizzato: i paesi fantasmi della Sardegna sono dei luoghi che emozionano. Sono più di dieci e sono distribuiti in varie zone della Sardegna.
Si tratta di paesi ormai abbandonati, in cui la natura ha ripreso il suo spazio. Le opere dell’uomo decadono.
Posti con un certo fascino, dato dalla bellezza dei paesaggi.

Gairo Vecchia

Un esempio è Gairo Vecchia, paese situato all’interno della Sardegna centro-orientale.
Questo paese fantasma è forse il più famoso della Sardegna.
La storia di Gairo inizia nel Medioevo, fino a quando, nel 1951, un’alluvione violenta distrusse il paese costringendo gli abitanti ad abbandonare il centro.
La popolazione di Gairo creerà altri tre centri: Gairo, poco più in alto del nucleo vecchio; Taquisara, un piccolo paesino conosciuto perché è una tappa dell’itinerario del Trenino Verde. E poi Cardedu, più vicina al mare.
Sebbene non sia consigliabile entrare negli edifici in rovina, oggi Gairo Vecchia è aperta al pubblico.
Meta che attira curiosi e turisti da ogni parte dell’isola.
Molto interessante è inoltre il Carnevale di Gairo, Su Maimulu.
Viene tenuto dal 17 gennaio e prevede una sfilata di maschere tradizionali sarde per le vie dell’antico paese abbandonato. 

Rebeccu

Sembra che il piccolo paese fantasma di Rebeccu non sia cambiato nel tempo.
Il silenzio e la vallata verdeggiante. Ci si può immergere.
Situato nella provincia di Sassari, il paese fantasma ha un passato particolare.
Era uno tra i centri più importanti del Regno di Arborea nel 1300.
Dal 1400 in poi, con i suoi 400 abitanti, va incontro ad un graduale spopolamento, forse a causa di alcune carestie.
Oggi è uno dei tanti paesi fantasma della Sardegna.
Non è stato, comunque, lasciato alla natura: nel tempo, gli abitanti hanno portato avanti dei lavori di restauro.
E il paese è diventato protagonista di alcuni festival.
Porta, quindi, ogni anno un buon numero di visitatori.

Gairo Vecchia e Rebeccu sono solo due esempi, ma ci sono tanti altri paesi fantasma in Sardegna.
Un’isola misteriosa. Immersa nella sua bellezza.
Purtroppo, combatte ancora oggi con numeri che non sono dalla sua parte: tanta gente va via. Il numero di abitanti non è proporzionale alla sua bellezza.
Bellezza che va associata alla sua tradizione unica.
Elementi che all’estero non si trovano.
Le persone continuano ad abbandonare un paradiso terrestre, perché, purtroppo la Sardegna non ha un’economia che convince, soprattutto per quanto riguarda i giovani.

About Francesca Pinna

Francesca Pinna
Amo il mare, la tradizione, il cibo: la mia terra, la Sardegna. Quindi da ciò potreste dedurre che amo osservare i bei tramonti, godermi la tranquillità che regna in questa regione, e mangiare. Ma a parte ciò, sono una persona che ama imparare, per migliorarmi ogni giorno sempre di più. Perché un bel giorno voglio girarmi, guardarmi dietro le spalle e poter dire: «Sì, hai raggiunto un bel traguardo e ne hai fatto di strada!»

Controlla anche

tinture naturali

Tinture naturali: parla uno dei pochi tintori in Sardegna

Le tinture di Emilio, custode dell’arte della tintura naturale in Sardegna La Sardegna è la …