Unica Radio Skill Alexa
Sigarette elettroniche

Sigarette elettroniche e a tabacco riscaldato, più chiarezza

Una legge che appare e scompare. Altroconsumo chiede più trasparenza sui danni e la tassazione delle sigarette elettroniche e a tabacco riscaldato.

Il mercato delle sigarette elettroniche e a tabacco riscaldato continua a crescere in Italia.
Questi prodotti godono di sgravi fiscali significativi.
Sembrerebbero causare minori rischi per la salute dei consumatori.

L’ultima legge di Bilancio avrebbe equiparato la tassazione di sigarette elettroniche e a tabacco riscaldato a quella delle sigarette tradizionali.  Prima è comparsa, poi è stata cancellata.
Altroconsumo, associazione per la tutela e difesa dei consumatori più diffusa in Italia, lancia la sua campagna.
Richiede a Governo e Parlamento una tassazione uguale per tutti i prodotti, tutti appartenenti al mercato del fumo. Infatti, sono capaci di generare, sebbene in forme e misure differenti, rischi per la salute di chi li utilizza.

Negli ultimi anni il consumo di sigarette tradizionali ha subito un graduale, ma importante calo. Al contrario dello sviluppo del mercato delle sigarette elettroniche e a tabacco riscaldato.
Sono proposti come meno nocivi per i consumatori, pur non essendo privi di rischi.

Per questa presunta minore dannosità, sigarette elettroniche e a tabacco riscaldato godono di importanti diminuzioni sulle tasse.
Fino ad oggi hanno generato oltre 1 miliardo di euro di perdite nelle casse dello Stato.
Con l’ultima legge di Bilancio sembrava si fosse giunti ad un cambiamento, ma, nel testo tale norma e’ sparita.

Altroconsumo ha, quindi, lanciato una campagna, raccogliendo le adesioni dei cittadini, per chiedere a Governo e Parlamento di agire in maniera decisa.
-Rimuovendo ogni ostacolo alla piena trasparenza sui rischi per la salute dei nuovi prodotti. Dando una garanzia ai consumatori con la massima informazione.
-Introducendo una regolamentazione che consideri sigarette tradizionali, elettroniche e a tabacco riscaldato allo stesso modo. E che conduca a un’uguale tassazione per tutti i prodotti.

About Francesca Pinna

Francesca Pinna
Amo il mare, la tradizione, il cibo: la mia terra, la Sardegna. Quindi da ciò potreste dedurre che amo osservare i bei tramonti, godermi la tranquillità che regna in questa regione, e mangiare. Ma a parte ciò, sono una persona che ama imparare, per migliorarmi ogni giorno sempre di più. Perché un bel giorno voglio girarmi, guardarmi dietro le spalle e poter dire: «Sì, hai raggiunto un bel traguardo e ne hai fatto di strada!»

Controlla anche

magnesio

L’importanza del magnesio

Il magnesio è l’undicesimo elemento più abbondante nel corpo umano ed è essenziale per tutti …