Alexa Unica Radio
notte europea dei ricercatori

La Notte europea dei ricercatori 2020

Il Consiglio nazionale delle ricerche anche quest’anno partecipa alla Notte europea dei ricercatori indetta dalla Commissione Europea

‘La Notte porta… la scienza!’ – Si tratta di una manifestazione che si terrà oggi, venerdì 27 novembre. L’evento, indetto dalla Commissione Europea ha lo scopo di sensibilizzare la società ai temi e alle professioni legate alla ricerca scientifica. Il Cnr, con la sua rete di istituti diffusi in tutta Italia, propone in modalità on line laboratori, proiezioni, esperimenti, spettacoli, talk e conferenze. Sono coinvolte le città di Torino, Genova, La Spezia, Bologna, Modena, Livorno. E ancora Pisa, Roma, Napoli, Pozzuoli, Avellino, Bari, Lecce, Tito Scalo, Lamezia Terme, Rende, Catania, Palermo.

Il programma

L’Area della ricerca di Bologna aderisce al progetto SOCIETYnext con un ricco programma, a partire dalle ore 18.00. L’Istituto di scienze marine darà vita a: Com’è profondo il mar! Alla scoperta del territorio sommerso, (a cura di Francesca Alvisi). Ci saranno laboratori virtuali sulla cartografia e sull’esplorazione del mare e video-tutorial. Nell’ambito del progetto ENGIE verranno proposti Lo stendino del tempo, per conoscere la scansione delle ere geologiche. Verrà presentato anche Il Libro di cucina per familiarizzare con le problematiche legate all’uso delle materie prime attraverso lo smartphone. (Curato da Silvia Giuliani). Per insegnare le caratteristiche delle materie prime in modo innovativo si fa leva anche su BetterGeo, modifica del popolare gioco Minecraft (Luca Bellucci).

Meteorologia, terapie e tanto altro!

L’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima, durante l’appuntamento Clima e Meteorologia: che fenomeni! proporrà di creare una nuvola per scoprire cos’è l’effetto serra (Angela Marinoni). Con l’Istituto di bioeconomia si esploreranno colori e odori del mondo vegetale, grazie a La luce nascosta delle piante (Francesca Rapparini). Le terapie basate sulla luce nei trattamenti antitumorali saranno spiegate da Barbara Ventura dell’Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività con un laboratorio virtuale. Due webinar affronteranno il tema caldo della zoonosi, ovvero il passaggio di alcuni virus dall’animale all’uomo (Giancarlo Marconi) e l’economia circolare (Alberto Zanelli, Armida Torreggiani). Ci sarà la possibilità di incontrare a tu per tu i ricercatori con speed date su temi indicati nei programmi.

‘Non tutte le mutazioni vengono per nuocere’


Il Cnr di Pisa interviene nella Notte sotto la calotta di Bright2020 (www.bright-night.it). Alcuni giovani ricercatori spiegheranno la loro scelta e la loro attività, partecipando quindi con filmati nella sezione Reselfie. L’Istituto di fisiologia clinica propone il tech-talk Immunità, evoluzione e cancro: non tutte le mutazioni vengono per nuocere (ma possono essere pericolose) Si racconterò dei meccanismi di autodifesa delle nostre cellule. Il webinar Consumi d’azzardovecchie droghe e nuovi utilizzi dove verranno presentati i recenti risultati del progetto europeo ESPAD. Il seminario-documentario Smart eyes: strategie per l’ambiente esporrà alcune ricerche nel territorio toscano. L’Istituto per i processi chimico fisici nella sezione Laboratori aperti, illustrerà la valorizzazione di scarti dell’industria agro-alimentare per la realizzazione di materiali biodegradabili e compostabili.

Il gruppo di lavoro Win on Waste (WOW)

Il programma si arricchisce del contributo del gruppo di lavoro Win on Waste (WOW), formato da molti istituti Cnr. Oltre a ciò, il Cnr ha organizzato ha organizzato il percorso di video-lezioni 10 e lode in rifiutologia sul tema dei rifiuti. Infine il seminario La Santa Sede e gli scienziati nel tempo della pandemia: nuovi ponti per la Pace, per riflettere sul messaggio di Papa Francesco sulla pandemia. L’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione organizza due tech-talk: Tavolini impossibili? Tensegrity! e Coralli intelligenti. Il primo fornisce una spiegazione fisica alla stabilità di alcune strutture, il secondo racconta delle barriere coralline. Inoltre, Il Cnr-Isti partecipa anche al ciclo di seminari: Dimmi dove vai e ti dirò chi sei, che tratta delle nostre tracce digitali che ci muoviamo con i nostri cellulari.

Per informazioni sull’organizzazione della Notte europea dei ricercatori il link è il seguente: https://www.nottedeiricercatori.it/

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Ilaria Furia

Dopo aver conseguito il diploma di Lingue straniere, ho frequentato un corso triennale universitario per approfondire le conoscenze linguistiche e traduttive moderne. Seguo il corso per la laurea magistrale sulla specialistica della traduzione, con numerosi corsi di informatica per la traduzione. Parlo abbastanza bene l'inglese e il francese e fluentemente lo spagnolo. Sono una persona socievole, dinamica, con buone doti comunicative e ottime competenze relazionali.

Controlla anche

studio luce laser

studio luce laser : possibili applicazioni low-cost dai “mezzi disordinati”

Uno studio di ricercatori italiani di Roma e Lecce. La luce emessa dai random laser …