Unica Radio Skill Alexa
violazione dati

Indagine Kaspersky: la violazione di dati

Esiste una correlazione tra il modo in cui viene divulgata una violazione dei dati e le perdite finanziarie totali che un’organizzazione subisce

I risultati del nuovo report di Kaspersky dal titolo “How businesses can minimize the cost of a data breach” indicano che, nel caso di violazione dei dati, le PMI che scelgono di informare volontariamente i propri stakeholder e clienti subiscono una perdita economica del 40% in meno rispetto alle aziende le cui violazioni vengono comunicate direttamente dai media. La stessa tendenza è stata riscontrata anche nelle grandi imprese.

Non informare in modo tempestivo i clienti in merito ad una possibile violazione dei dati, comporta ripercussioni finanziare gravi. Tra i casi che hanno avuto grande risonanza, ad esempio, Yahoo: è stato multato e giudicato negativamente per non aver informato gli investitori di aver subito una violazione dei dati. Uber che è stato multato per aver nascosto un incidente simile.

Limitare i danni, proteggendo i clienti

L’indagine di Kaspersky, che si basa su un sondaggio a livello globale fatto su 5.200 professionisti che operano in ambito IT e cybersecurity, evidenzia come le aziende che prendono in mano la situazione e comunicano proattivamente gli incidenti informatici solitamente riescono a limitare i danni. In media si stima che le perdite subite da una PMI che comunica apertamente una violazione dei dati ammontino a 93 mila dollari. Lo stesso vale per le enterprise. Infatti, le grandi aziende che informano volontariamente i propri clienti subiscono il 28% in meno di danni economici.

Le aziende che rischiano di fallire

Dall’indagine è emerso, inoltre, che solo il 46% delle aziende ha rivelato una violazione in modo proattivo. Il 30% delle aziende che ha subito un furto di dati ha preferito non comunicarlo pubblicamente. Quasi un quarto (24%) delle aziende ha provato a nascondere l’incidente ma senza successo. Anche nei casi in cui le aziende riescono a non far trapelare l’incidente questo si rivela comunque un approccio non corretto. Queste aziende si sottopongono al rischio di subire perdite peggiori nel caso in cui l’incidente venga rivelato in un secondo momento. Il 29% delle PMI che ha impiegato più di una settimana a identificare la violazione subita, si è ritrovato a leggere sui media la notizia dell’attacco.

Il report completo è disponibile a questo link.

L’azienda

Kaspersky è un’azienda di sicurezza informatica che opera a livello globale fondata nel 1997. La profonda competenza di Kaspersky in materia di threat intelligence e sicurezza si trasforma costantemente in soluzioni e servizi innovativi. Più di 400 milioni di utenti sono protetti dalle tecnologie di Kaspersky e aiutiamo 250.000 clienti aziendali a proteggere ciò che è per loro più importante. In conclusione, per ulteriori informazioni: https://www.kaspersky.it/

About Ilaria Furia

Ilaria Furia
Dopo aver conseguito il diploma di Lingue straniere, ho frequentato un corso triennale universitario per approfondire le conoscenze linguistiche e traduttive moderne. Seguo il corso per la laurea magistrale sulla specialistica della traduzione, con numerosi corsi di informatica per la traduzione. Parlo abbastanza bene l'inglese e il francese e fluentemente lo spagnolo. Sono una persona socievole, dinamica, con buone doti comunicative e ottime competenze relazionali.

Controlla anche

comuni, digitale

I Comuni verso la digitalizzazione e l’innovazione

Sono 7.246 i Comuni che hanno richiesto di accedere al Fondo per l’innovazione tecnologica e …