Alexa Unica Radio
La Notte europea dei ricercatori è dedicata alla resilienza

La Notte europea dei ricercatori è dedicata alla resilienza

Tra i partecipanti l’Università di Sassari che celebrerà l’evento in due giornate online su Teams: giovedì 26 e venerdì 27 novembre 2020

La Notte europea dei ricercatori è dedicata alla resilienza. Tra i partecipanti l’Università di Sassari che celebrerà l’evento in due giornate online su Teams: giovedì 26 e venerdì 27 novembre. L’ateneo sarà partner del progetto Earth (EnHance Resilience Through Humanity) guidato da Frascati Scienza.

Il tema lanciato per l’anno 2020 è quello della resilienza. In particolare lo scopo è quelo di aumentare la consapevolezza collettiva dei rischi e delle azioni per prevenire, rispondere e adattarsi ai cambiamenti imposti dalle crisi. Inoltre per promuovere il networking e la comunicazione tra cittadini e scienziati; incoraggiare i ricercatori e i cittadini a svolgere un ruolo attivo, condividendo e arricchendo con il dialogo le proprie conoscenze.

La situazione di emergenza che stiamo vivendo con le misure di contenimento in atto e lo slittamento della consueta data di fine settembre disposto dalla Commissione Europea, impongono un’edizione online anche per l’Università di Sassari.

Le due giornate del 26 e 27 novembre vedranno coinvolti i ricercatori dell’ateneo sassarese che assieme a numerose associazioni del territorio, offriranno molteplici esempi di resilienza. Ci sarà spazio per le domande del pubblico a conclusione dell’esposizione. È previsto un programma ricco di eventi che sarà consultabile su https://www.uniss.it/node/10861.

L’argomento del 26 novembre riguarda le “Pratiche di resilienza tra università e società“, mentre quello del 27 novembre è “La scienza è di tutti“.

In materia di ricerca possiamo dire che il ruolo che sta svolgendo nella crisi globale in corso è di rilievo. Questa consapevolezza emerge nei molti settori messi in evidenza nei 17 obiettivi per la sostenibilità lanciati dall’Onu nel 2015 e inseriti nell’agenda 2030. Obiettivi che anche per il 2020 costituiscono la cornice di riferimento delle attività legate alla Notte e alla Settimana della Scienza.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

Social Inclusion Lab Orru Minerba Gruppo Ago 21

Notte europea dei ricercatori, al via con il Social Inclusion Lab

Il video del progetto, teso ad abbattere le disuguaglianze di salute e di inclusione sociale, …