Janas
Cinema dei movimenti

Il cinema dei movimenti: la quarta edizione

Sarà il quarto anno per l’appuntamento organizzato dalla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (AAMOD)

L’evento è organizzato insieme alla Fondazione Gramsci, incentrato sul “Progetto e le Forme di un Cinema Politico”. Quest’anno l’iniziativa, prevede una serie di conferenze e proiezioni, sarà organizzata in remoto. Avrà come tema “Il Cinema dei Movimenti”. In sintesi, si tratta di un excursus che ha l’obiettivo di provare ad esaminare la portata e il significato di tutti quei “fatti” e momenti collettivi a carattere politico-sociale che nel corso degli ultimi decenni hanno coinvolto migliaia di persone, di giovani e di nuovi soggetti della comunicazione, dell’informazione e del cinema nel suo complesso.

Le date e il progetto


Nella individuazione dei movimenti, perciò, sono stati presi in considerazione coloro che vogliono raccontarsi in modo alternativo rispetto alle narrazioni dei media ufficiali. Tra questi verranno analizzati i movimenti per la pace e i movimenti ambientalisti, il G8 di Genova. Ci saranno anche “i girotondi”, il movimento delle donne, fino all’attuale movimento Fridays for future, per l’ambiente e per la salvezza del pianeta.
Si inizierà mercoledì 25 novembre sulla pagina Ufficiale FB e sul canale YouTube di AAMOD. Sarà quindi una conferenza di presentazione alla quale parteciperà il gruppo di lavoro insieme ad alcuni ospiti e ricercatori. L’evento è online, a partire dalle ore 16:30. Si spiegheranno le trame del progetto e si approfondiranno alcune argomenti ed opere cinematografiche sul tema.

I partecipanti

In collegamento ci saranno: Vincenzo Vita, presidente della Fondazione AAMOD, i curatori del progetto Pietro Montani e Giovanni Spagnoletti, il regista Daniele Vicari, la studiosa Alma Mileto, Daniele Gennaioli dell’associazione “Scomodo” (la redazione under 25 più grande d’Italia) e la coordinatrice dell’intero progetto, Paola Scarnati. Nell’ambito della conferenza ci sarà la mostra di contributi video sul G8, sul fenomeno Greta e materiali prodotti da Scomodo.
La rassegna cinematografica, in programma poi il 9 e 10 dicembre sempre sulla pagina FB e sul canale YouTube dell’AAMOD, prevede, inoltre, una serie di dibattiti tra autori, studiosi e critici, con relativa proiezione di film documentari e film fiction a tema.
A concludere, lunedì 14 dicembre, un seminario di approfondimento sulla ricerca della produzione cinematografica sui movimenti, sul valore della documentazione audiovisiva per lo studio della storia contemporanea e tanto altro.

Facebook:
www.facebook.com/archivioaamod
YouTube:
www.youtube.com/user/AAMODAAMOD/

About Ilaria Furia

Ilaria Furia
Dopo aver conseguito il diploma di Lingue straniere, ho frequentato un corso triennale universitario per approfondire le conoscenze linguistiche e traduttive moderne. Seguo il corso per la laurea magistrale sulla specialistica della traduzione, con numerosi corsi di informatica per la traduzione. Parlo abbastanza bene l'inglese e il francese e fluentemente lo spagnolo. Sono una persona socievole, dinamica, con buone doti comunicative e ottime competenze relazionali.

Controlla anche

solar 2

Fotovoltaico e crescita edifici: Enea-Aie

  Il fotovoltaico torna a crescere in Italia nonostante la crisi dovuta al COVID-19: nel …