Unica Radio Skill Alexa
Sicurezza sullo smartphone

Sicurezza sullo smartphone: i migliori consigli da seguire 

Sicurezza sullo smartphone: qualche consiglio per evitare virus, malware e attacchi di malintenzionati e hacker

La sicurezza sullo smartphone è ormai fondamentale, soprattutto in un periodo come quello attuale. Navigare online, infatti, è ormai una abitudine quotidiana. Ormai, un numero sempre più alto di utenti lo fa direttamente dal proprio smartphone, evitando di usare il computer. Rispetto a qualche anno fa, le abitudini sono cambiate completamente. Oggi, i dispositivi mobili rappresentano lo strumento più adatto e comodo per navigare. Un esempio perfetto di tale evoluzione digitale è rappresentato dal sorpasso degli utenti che puntano e scommettono online. Ci sono ormai più utenti che puntano da smartphone o tablet piuttosto che quelli che lo fanno da pc.

 

Un simile cambiamento è reso possibile anche perché le varie piattaforme mettono a disposizione un accesso sempre più ottimizzato anche da mobile. Fornendo un’esperienza di gioco praticamente parificata rispetto all’uso da computer. Al tempo stesso, bisogna sottolineare come, rispetto a qualche anno fa, tali piattaforme online sono molto più sicure e affidabili. In tal senso, si consiglia di scegliere sempre dei casino online aams. Ovvero portali che abbiano ottenuto una licenza ADM o AAMS. Ciò per poter operare in via del tutto legale sul mercato italiano. E garantendo, allo stesso tempo, efficacia, rispetto della legge e protezione dei dati personali.

L’importanza di aggiornare il sistema operativo

Uno dei passi fondamentali per navigare in sicurezza è aggiornare costantemente il sistema operativo. Ciò permette di evitare il rischio di incappare in virus e malware. Personalizzando le impostazioni dello smartphone, gli aggiornamenti vengono scaricati automaticamente.

Questi aggiornamenti potrebbero anche comportare qualche modifica dal punto di vista dell’interfaccia grafica dello smartphone. Bisogna però sottolineare come siano fondamentali. Ciò soprattutto per la risoluzione di un gran numero di vulnerabilità. Questi possono causare problemi agli utenti durante la navigazione online. Un altro consiglio è quello di evitare di improvvisarsi sviluppatori se non si hanno simili competenze. Insomma, meglio evitare di mettere mano al sistema operativo ed eseguire Jailbreak e altri sistemi. Soprattutto se non si hanno conoscenze approfondite in tale ambito.

Attenzione alle applicazioni che si scaricano

Le applicazioni che si scaricano sul proprio device mobile, con il passare del tempo, sono finite sempre di più nel mirino dei criminali informatici. Per evitare di essere colpiti da malware è fondamentale prestare sempre la massima attenzione a ciò che si scarica sul proprio dispositivo mobile.

Indipendentemente dal sistema operativo, è meglio affidarsi solamente agli store ufficiali per il download di applicazioni. Tenendo conto di come, anche in questo caso, non si ha la certezza totale che i titoli siano completamente sicuri. Ad esempio, sul Play Store del marchio di Mountain View, spesso sono presenti anche delle app maligne, che possono portare virus e fare altri danni sugli smartphone.

Il pin di sicurezza per lo smartphone

Un device mobile necessita anche di una protezione completa ed efficace nei confronti di attacchi che possono essere portati a termine manualmente da parte di hacker e malintenzionati. In tal senso, il primo suggerimento da seguire è quello di evitare di lasciare incustoditi smartphone e tablet sul luogo di lavoro e, ovviamente, anche in pubblico.

Un altro ottimo consiglio è quello di scegliere un codice di sblocco piuttosto complicato, oppure sfruttare il sistema di biometria. Se sia i pin che le sequenze sono più facili da individuare rispetto al passato, ecco che l’impiego di sistemi innovativi come le impronti digitali o il riconoscimento facciale, rende questa operazione molto più sicura e difficile da aggirare. Non solo, dal momento che ci sono pure diverse caratteristiche di sblocco intelligente, che ad esempio consentono di attivare lo smartphone solo se a contatto con lo smartwatch, ad esempio.

 

About Ylenia Iannelli

Ylenia Iannelli
Nata in Svizzera e cresciuta tra Calabria e Sardegna. Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo con indirizzo archeologico, appassionata di lettura e serie tv. Nel tempo libero volontaria presso un'Associazione di Protezione Civile e instancabile partecipante di corsi di apprendimento, dai corsi salvavita ai lavori più disparati.

Controlla anche

WhatsApp: in molti lasciano l’app

Secondo quanto riportato molte persone avrebbero deciso di abbandonare WhatsApp per recarsi presso la concorrenza …