Janas
Si finge un terribile mostro

Si finge un terribile mostro, ma è un bluff

Per aver salva la vita gli animali si devono ingegnare. Alcuni ricorrendo a strategie di difesa a dir poco bizzarre

Si finge un terribile mostro, ma non lo è. Per riuscirci valgono anche i colpi bassi e i sistemi apparentemente più folli e inattesi. Ecco un estratto di quelle più sorprendenti.

Le mantidi e i loro sistemi di difesa

Come spesso accade alle mantidi, se qualcosa di pericoloso o minaccioso dovesse avvicinarsi troppo a loro, queste creature spalancano le zampe anteriori raddoppiando le proprie dimensioni. Esponendo in questo modo colori vividi e minacciosi. Per intensificare questa tattica difensiva, gli esemplari di Idolomantis diabolica sono poi in grado di produrre suoni speciali mediante uno sfregamento delle loro ali. 

Mantide Fiore del Diavolo

Idolomantis diabolica è una mantide religiosa lunga fino a 12 centimetri che vive nelle savana e nelle foreste di Kenya e Tanzania. Di giorno si camuffa fra le foglie degli alberi per sorprendere gli insetti volanti, ma quando si sente in pericolo, distende le braccia raptatorie per raddoppiare le dimensioni e mettere in mostra le vistose bande di colore bianco e rosso sangue. Inoltre, strofina le ali per produrre un suono simile a un soffio e compie improvvisi scatti in avanti. Si finge un terribile mostro, per difendersi

In realtà è un bluff

È proprio questo comportamento che le è valso il nome di “fiore del diavolo”. Sebbene la parata di minaccia sia molto impressionante, è in realtà un bluff, perché la mantide non è dotata di alcun veleno. Nelle prime settimane di vita, invece, per sfuggire ai predatori assume le sembianze di una specie di formica tossica e indigesta.

 

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Francesca Dessì

Francesca Dessì
Ho 23 anni e una grande voglia di mettermi in gioco

Controlla anche

Campagna Amica

Campagna Amica in festa con Sassari in Fiore

Sassari in Fiore, nella edizione che si sta per inaugurare domani pomeriggio e che si chiuderà domenica …