Janas
Ctm

Ctm lancia nuova release dell’app BusFinder

CTM presenta la nuova release dell’app Busfinder con una grafica completamente rinnovata e nuove funzionalità che ne migliorano e facilitano l’ accessibilità.

Busfinder è l’app di CTM che fornisce gli orari di passaggio in tempo reale. Ma permette anche di calcolare itinerari di viaggio, acquistare biglietti e abbonamenti. Inoltre, è tra le prime app per la mobilità in Italia ad avere una versione specifica per passeggeri non vedenti.

La funzionalità con il GPS

Attivando il GPS sullo smartphone in automatico nella homepage sono visualizzate le fermate più vicine al punto in cui ci si trova. Permettendo una consultazione degli orari di passaggio in tempo reale più veloce.
Il calcola percorso è stato arricchito dalla possibilità di indicare. Non più soltanto indirizzi precisi, ma anche il nome di punti di interesse. Quali monumenti (ed esempio “Bastione”) musei (ad esempio “EXMA”), grandi strutture di vendita.

La nuova release

A grande richiesta è stata inserita l’indicazione ancora più chiara delle ultime corse limitate. Selezionando linea e fermata si visualizzano gli orari di passaggio. Poi, cliccando sui quali compaiono l’eventuale dicitura sulla corsa limitata e il dettaglio del percorso.
In considerazione del particolare momento in cui stiamo vivendo l’Azienda ha scelto di effettuare con l’App Busfinder una sperimentazione. Che permette di visualizzare il livello stimato di affollamento a bordo.

Come funziona?

Il passeggero può indicare l’intenzione di viaggiare su una determinata corsa attraverso il tasto SEGNALA che è presente sia sul calcola percorso sia sul menu laterale (I MIEI VIAGGI).
In questo modo CTM avrà dei dati anonimi. Incrociati con le altre richieste pervenute e i dati storici, permetteranno di prevedere il livello di occupazione.
Questa sperimentazione è importante, in questo momento, per l’esigenza di rispettare la capacità massima prevista sui mezzi. Attualmente è del 50% del numero previsto nella carta di circolazione di ogni mezzo. Ma sarà utile anche nel futuro per gestire al meglio i flussi dei passeggeri.

Nelle prossime settimane questa sperimentazione sarà integrata con la possibilità per i passeggeri che usano l’app di segnalare in tempo reale e anonimamente la presenza a bordo.

Miglioramento del trasporto pubblico

Nell’ottica del miglioramento del servizio di trasporto pubblico offerto. E per avere un quadro completo delle esigenze di spostamento e miglior smistamento dei passeggeri, attraverso l’app Busfinder, CTM chiederà agli utilizzatori di compilare un breve questionario conoscitivo sulle abitudini di mobilità attuali e precedenti alla pandemia.

Il questionario sarà accessibile direttamente tramite un pop-up sull’app Busfinder dai prossimi giorni o, da subito, sul sito internet www.ctmcagliari.it tramite il link

L’obiettivo del questionario è quello di conoscere le scelte di mobilità dei cittadini, verificare la percezione di sicurezza a bordo dei mezzi e far esprimere opinioni sul servizio in questo momento di emergenza sanitaria.
Busfinder è stato scaricato sui cellulari di oltre 278.000 persone, una risposta talmente entusiastica e positiva che ha spinto CTM a ricambiare la fiducia investendo in miglioramenti che partono da un layout grafico ancora più intuitivo che semplifica la user experience: consultando i percorsi viene immediatamente mostrato il tipo di accessibilità di una fermata e quali sono gli orari di passaggio in tempo reale e quali i programmati.

L’obbiettivo dell’app Busfinder

“In questo momento estremamente difficile per il trasporto pubblico – dichiara l’Avv. Roberto Porrà, Presidente di CTM, riteniamo che investire sulla tecnologia e sul rinnovo della flotta sia tra le priorità di CTM. Ogni giorno garantiamo il massimo della sicurezza grazie alle sanificazioni e il rispetto di tutte le indicazioni previste dalla normativa ma questo non basta. E’ proprio nei momenti più sfidanti che non ci si deve concentrare solo sul presente ma bisogna progettare il futuro, la tecnologia è la chiave per costruire un servizio su misura del passeggero. Chiedo a tutti i nostri passeggeri, anche quelli che in questo momento non stanno utilizzando i bus, di compilare il questionario sulla mobilità per aiutarci a delineare il servizio del futuro e a segnalare, all’interno dell’app, quali sono le corse di loro interesse”.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Noemi Dessì

Noemi Dessì
Ho 21 anni e sono una studentessa di Scienze della Comunicazione. Mi piace ascoltare musica,leggere, guardare film e serie TV.....ma sopratutto scrivere!

Controlla anche

gap year, pausa studenti

EDUC: Mobilità per gli studenti “il gap year” e il “virtual gap year”

Il “gap year” è uno strumento di mobilità già consolidato in Francia e nelle due …