Janas
Urban Center

Urban Center: i Manuali di sopravvivenza alla pandemia

MANUALI DI SOPRAVVIVENZA ALIMENTARE E DALL’ISOLAMENTO SOCIALE. URBAN CENTER PRESENTA IL PROGETTO, GRATIS PER TUTTI

In tempo di pandemia, un manuale di sopravvivenza può rivelarsi un ottimo alleato, ancor più se il suo fine è quello di fornire soluzioni pratiche (e low cost) all’isolamento sociale. E alla necessità (causata dal periodo di tagli alle spese) di risparmio nell’alimentazione.

Progetto di hOMe network, il network di artisti e artigiani contemporanei dell’organizzazione cagliaritana Urban center, i manuali di sopravvivenza alimentare e di sopravvivenza all’isolamento sociale. Sono un lavoro collettivo di immagini e parole, nato dall’esigenza di ragionare sulla attuale fase storica. Di suscitare riflessioni sugli scenari sui quali le nostre comunità sono proiettate, in un momento di profondo cambiamento.

Il Manuale di sopravvivenza alimentare vuole essere uno strumento utile per coloro che hanno o avranno la necessità di risparmiare.

Affrontare al meglio la crisi economica, senza rinunciare al gusto ed incoraggiando un consumo di cibo più etico ed equo, è il messaggio centrale. Il Manuale raccoglie 26 ricette low cost elaborate da 16 persone, tra chef, nonne e dilettanti. Ogni ricetta è stata realizzata ricorrendo ad un numero massimo di 5 ingredienti più uno a piacere, ingredienti di basso costo e facile reperibilità.

Il Manuale di sopravvivenza all’isolamento sociale nasce il 23 marzo 2020, primo mese in cui l’Italia si è fermata con un isolamento forzato nelle proprie case. Agire e ragionare sull’intima e comune condizione umana sta alla base dell’idea del Manuale. Alimentata dall’importante capacità degli artisti di esprimere liberamente il proprio immaginario e dalla necessità che queste visioni, debbano essere alla portata di tutti. Perché? Per affrontare l’isolamento sociale, ma con spirito critico. Nella prima redazione sono state coinvolte 16 persone. Il manuale zero include 4 contributi critico testuali e 12 opere.

La proposta rivolta agli artisti è stata di interpretare con la realizzazione di un’opera ad hoc i temi del nutrimento, dell’evasione, della resistenza e delle visioni. Declinati nelle tre dimensioni dell’essere umano: corpo, mente e spirito.

Nel Manuale di sopravvivenza all’isolamento sociale numero uno è stato invece chiesto a 51 persone  di ripercorrere la celebre fiaba di Hänsel e Gretel. Per trattare, ognuno a modo suo, le fasi del processo intimo che stiamo vivendo. La storia come metafora della realtà attuale, un’opera nuova e caleidoscopica, fatta di testi, immagini e suoni, e una morale.

I Manuali sono disponibili online sul sito di Urban Center. La presentazione ufficiale del Manuale di sopravvivenza alimentare avverrà il 28 novembre alle ore 11. 

Durante lo show cooking dello chef Simone Casini, in occasione della settima edizione del Festival diffuso Smart Cityness organizzato da Urban Center. Ci sarà inoltre la presentazione di un quarto manuale a tema “memento mori”, nota conclusiva del ciclo dei manuali.

Il Festival, affermatosi come evento di riferimento in Sardegna sui temi dello sviluppo locale, dell’innovazione e della creatività nei territori, nasce con lo scopo di presentare le migliori innovazioni ed i progetti capaci di generare impatto sociale e sviluppo locale, promossi da enti pubblici e da privati. E quella di facilitare la creazione di sinergie e di collaborazioni. Presto ulteriori novità in merito all’evento che sarà fruibile online in diretta da Palazzo Siotto (Cagliari) dal 25 al 29 novembre sulle pagine social di Urban Center, e non solo

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Roberta Pau

Roberta Pau
Nata e cresciuta a Cagliari, attualmente laureanda in lingue e comunicazione. Lavoratrice, amo viaggiare e ho una grande passione per ogni forma d'arte.

Controlla anche

monster 4015797 1280

Sicurezza: “diminuiti i crimini ma cresce insicurezza per fragili e donne”

  Gli Italiani nel panico. Paura per i più fragili (anziani e persone sole). In …