Alexa Unica Radio
Game & Watch

Game & Watch: Super Mario Bros disponibile anche in Italia

Proseguono i festeggiamenti per i 35 anni di Super Mario Bros. È arrivato anche in Italia “Game & Watch: Super Mario Bros.”, la nuova versione della prima console portatile mai prodotta da Nintendo.

Questa inedita edizione dorata include, oltre al gioco originale Super Mario Bros, anche un orologio digitale che può riprodurre 35 animazioni diverse e contenuti speciali. Caratteristiche del gioco Supera voragini, calpesta i Goomba ed entra nei tubi proprio come ti ricordi, ma con comandi ancora più precisi grazie alla pulsantiera + della console. Gioca da solo o alternati con un amico. Puoi anche divertirti con Super Mario Bros.: The Lost Levels o con una versione speciale del gioco Game & Watch: Ball con un restyling di Super Mario Bros. I Game & Watch originali uscirono in Giappone nel 1980 ed erano una serie di giochi elettronici portatili, ognuno dei quali proponeva un titolo diverso.

game & watch super mario bross

Game & Watch.

I Game & Watch sono una serie di giochi elettronici portatili, ideati da Gunpei Yokoi (noto anche per l’invenzione della croce direzionale e del Game Boy) e prodotti da Nintendo tra il 1980 e il 1991. Possono essere considerati console dedicate, nel qual caso appartengono alla seconda generazione. Essi sono composti di un corpo di materiale plastico simile a quello di una calcolatrice in cui sono integrati lo schermo LCD e i tasti d’azione. L’apparecchio, oltre al gioco, è in grado di funzionare da orologio e sveglia (da cui il nome). Molti modelli sono dotati di due schermi, installati sulle due metà del supporto plastico che si apre nello stile di un portafogli verticale, come i più recenti Nintendo 3DS e Nintendo DS.

Al loro interno è presente una CPU a 4 bit della famiglia Sharp SM5xx, con incorporate piccole aree RAM e ROM e un circuito per gestire schermi LCD. Intorno al 1983 la Nintendo era probabilmente il maggior produttore mondiale di questo tipo di giochi, producendone circa 1 300 000 unità al mese, dei quali un quarto destinato al mercato giapponese e il resto all’esportazione; in particolare negli USA ne venivano esportati 5 000 000 all’anno e in Europa 1 300 000 all’anno. Complessivamente si vendettero 43,4 milioni di unità, di cui 12,87 milioni in Giappone.

About Andrea Quartu

Studio Scienze Della Comunicazione. Estremamente sopra le righe e appassionato di moda. Mi piace molto scrivere, ma ho sempre paura di sbagliare le virgole.

Controlla anche

Destiny 2:

Destiny 2: Oltre la Luce, il nuovo capitolo

Arriva l’espansione Destiny 2: Oltre al Luce, prima di una trilogia che segna, a detta …