Alexa Unica Radio
Huawei

Huawei Smart City Tour arriva a Cagliari

All’evento interattivo online, incentrato sui temi Smart Campus e Smart Region, tra gli altri, sono intervenuti: Paolo Truzzu, Sindaco di Cagliari; Massimo Carboni, Delegato Assessore Fasolino della Regione Sardegna; Antonella Galdi, Vice Segretario Generale, Responsabile Innovazione e Sviluppo Tecnologico, ANCI; Lidia Leoni, Direttore Computational Infrastructure & Smart Projects Sector, CRS4; Roberto Cester, Sales Strategies Manager, Dedalus; Luigi Pagnozzi, Marketing Global Manager e-City, Enel X; Eduardo Perone, Vice Presidente Business Development Western Europe, Huawei.

Collaborazione Huawei  e Regione Sardegna

In occasione della tappa cagliaritana è stata illustrata la collaborazione tra Huawei e la Regione Sardegna in ambito Smart Region. Che ha consentito la realizzazione di un’architettura di riferimento che può essere adattata a livello metropolitano. Come Smart Digital Cagliari, per essere poi replicata dalle città ai piccoli centri. Si tratta di un “ecosistema aperto” che consente a tutti gli attori digitali di unirsi, secondo un approccio di Open Collaboration.

Huawei collabora con la Regione Sardegna dal 2015 per fare dell’isola. Un luogo dove sperimentare gli impatti che le nuove tecnologie digitali avranno nei prossimi anni sulla produzione e sulla vita di tutti. Puntando sul rafforzamento della conoscenza smart e dell’innovazione come motori della crescita futura e della qualità della vita.

Joint Innovation Center (JIC) di Pula

Nel 2016 dalla collaborazione è nato il Joint Innovation Center (JIC) presso il Parco Tecnologico di Pula. Un laboratorio di innovazione congiunto Huawei, Regione Autonoma della Sardegna e Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna (CRS4). In partciolare, dedicato a progetti di ricerca sulle Smart City e con il coinvolgimento di partner locali. Il progetto coordinato dall’Assessorato della Programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio della Regione Sardegna. Che ha la delega per la ricerca scientifica, è stato finanziato oltre che da Huawei e CRS4, con risorse regionali a valere sulla L.R. 7/2007.

La piattaforma SOP: il cervello della Smart City

La piattaforma SOP (Smart Operation Platform), sviluppata interamente al CRS4, propone una visione olistica della città. Diventando il cervello di una Smart City, che interconnette informazioni e processi su un’unica piattaforma. Poi, supportando la gestione della città e il processo decisionale, il tutto basato sull’analisi dei Big Data e utilizzando il cloud.

Fornendo la propria assistenza nella gestione quotidiana della città e nella pianificazione dello sviluppo urbano grazie al data mining e l’analisi funzionale. La piattaforma è pronta anche ad attuare scenari di emergenza. Sostenuta da una potente infrastruttura ICT, che combina cloud computing, IoT, banda ultra-larga. Strumenti di analisi dei Big Data e Intelligenza Artificiale. La piattaforma SOP, nche grazie al lavoro con i solution partner, offre una soluzione end-to-end completa. Essa può includere database di gestione della città, servizi di supporto dati e risorse, applicazioni cross-agency e centri operativi urbani.

L’evento online

Nel corso dell’evento, Huawei ha presentato anche la Smart Campus Solution. Che utilizza tecnologie digitali all’avanguardia per realizzare campus (vere e proprie unità di base come scuole, condomini, ospedali, aziende, centri commerciali, sedi istituzionali, spazi culturali) sicuri, efficienti e verdi.

Un sistema digitalizzato di asset management può individuare ogni apparecchiatura in tempo reale e monitorarne lo status. Con la tecnologia IoT traccia gli spostamenti ed è in grado di avvertire in caso di anomalie. Grazie a un inventario automatico individua anche gli strumenti inattivi o sottoutilizzati.

Il sistema gestisce in modo automatico anche i servizi antincendio e quelli di sicurezza del perimetro. I sensori antifumo consentono di monitorare a distanza l’effettiva presenza di una fonte di incendio. Il sistema attiva i percorsi di fuga e le uscite di emergenza, individua le persone nell’area e invia messaggi per avvertirli e farli evacuare.

I campus di Huawei usano tecnologie digitali anche per ridurre l’uso di energia. Il sistema raccoglie i dati sui consumi elettrici, fornisce anche analisi sul possibile risparmio oltre a indicare misure di ottimizzazione e consente anche il controllo intelligente dell’illuminazione, adeguata al numero di persone presenti in un ambiente, o in grado di seguire una singola persona nei suoi spostamenti.

Huawei Smart City Tour 2020

Promuovere in Italia un ecosistema di città intelligenti aperto, innovativo e collaborativo: questo l’obiettivo della seconda edizione dello Smart City Tour organizzato da Huawei con il titolo “Connection On Life. Un nuovo ecosostema di intelligenze connesse”. 

Il roadshow virtuale prevede sette appuntamenti interattivi online dedicati ad altrettante aree territoriali italiane con l’obiettivo di stimolare un confronto fra pubblica amministrazione, associazioni, università e aziende sulle prospettive e sulle nuove tecnologie abilitanti per le Smart City.

Il fine ultimo del tour è condividere conoscenze e soluzioni e costruire insieme la Smart Italy del futuro per la quale Huawei si propone come abilitatore, partner e incubatore.

Durante gli eventi è disponibile una Demo Area virtuale in 3D per accedere a contenuti e risorse sulle soluzioni innovative di Huawei e dei suoi partner.

About Noemi Dessì

Ho 21 anni e sono una studentessa di Scienze della Comunicazione. Mi piace ascoltare musica,leggere, guardare film e serie TV.....ma sopratutto scrivere!

Controlla anche

A sostegno di “BeAsOne con Fondazione Giulini

Un accordo volto a sviluppare progetti cardine del manifesto #BeAsOne Il manifesto #BeAsOne è il …